Sport, 06 febbraio 2020

La pazza idea social dei tifosi del Liverpool: richiamare Gerrard per alzare il titolo

L’ex capitano dei Reds al momento allena i Glasgow Rangers, ma i tifosi dei leader della Premier League vorrebbero rivederlo con la loro maglia per poter festeggiare assieme la vittoria di un titolo che manca dal 1990

LIVERPOOL (Gbr) – 24 vittorie in 25 partite. +18 sul City: il Liverpool, e siamo solo a febbraio, ha praticamente già vinto la Premier League. I Reds hanno in mano il campionato e per celebrare una vittoria che manca addirittura dal 1990, alcuni tifosi hanno avuto un’idea folle ma assolutamente romantica: tesserare il mitico capitano, Steven Gerrard, per le ultime 5 partite di campionato.

5 partite: il minimo per essere considerato parte della rosa e poter sollevare il trofeo che verrà consegnato, a meno di sconquassi incredibili, alla squadra di Klopp nell’ultima giornata casalinga dell’anno.

Vincere la Premier League rappresenterebbe la chiusura del cerchio per Gerrard che con la maglia dei Reds ha vinto tutto, in Inghilterra e in Europa e nel mondo, fatta eccezione per il campionato. Un campionato che sfuggì dalle mani del Liverpool nel 2014 proprio per una clamorosa scivolata a metà campo dello stesso capitano che aprì la strada alla rete del successo del Chelsea. Una vittoria ottenuta ad Anfield che favorì il Manchester City, che si incamminò verso un titolo combattuto fino alla fine.

C’è un piccolo problema però: Gerrard è l’allenatore dei Glasgow Rangers e per potersi legare da svincolato al suo amato Liverpool, dovrebbe abbandonare il suo ruolo in Scozia. Una possibilità che in tanti paventano come possibile, nel caso il campionato scozzese fosse già terminato.

Guarda anche 

“Messi? Un ragazzino basso e autistico!”

BARCELLONA (Spagna) – Si è sollevato un polverone, e non poteva essere altrimenti, dopo le parole rilasciate da Christophe Dugarry ai microfoni di RMC. L&rsq...
03.07.2020
Sport

È sempre il solito Balotelli: col Brescia volano accuse e denunce

BRESCIA (Italia) – Ci eravamo tanto amati, ma ora… e non è certo una novità quando si parla di Mario Balotelli. Il Bad Boy italiano è to...
03.07.2020
Sport

Finalmente gli attaccanti: Lugano una vittoria che sa di salvezza

LUGANO – C’era un Lugano, quello del pre-COVID, che in casa era stato capace di vincere soltanto due volte (una sola nel 2019) in tutto il campionato. C&rsquo...
02.07.2020
Sport

Fallimento a un passo: il COVID-19 ora ci porta via anche il calcio?

WIGAN (Gbr) – Il COVID-19 ci ha privato di mesi di vita comune, ci ha costretti in casa e/o ha limitato in qualche modo la nostra quotidianità, la nostra vit...
01.07.2020
Sport