Svizzera, 05 febbraio 2020

Si era unita all'ISIS, perderà (probabilmente) il passaporto svizzero

Una donna residente nel canton Vaud perderà verosimilmente la nazionalità svizzera perchè si è unita allo Stato islamico (ISIS). La donna, 30enne con la doppia nazionalità svizzera e francese, ha probabilmente lasciato perdere la scadenza per presentare ricorso contro il ritiro della sua cittadinanza ordinato dal Segretariato di Stato per la migrazione.

Resta da vedere se la donna abbia presentato un ricorso a tempo debito presso un'ambasciata all'estero, ha detto un dipendente del Tribunale amministrativo federale di San Gallo, interpellato dalla SRF. Se tale ricorso esiste, dovrebbe essere ricevuto nei prossimi giorni.

In caso contrario, la perdita della nazionalità entrerà in vigore all'inizio della prossima settimana. Secondo quanto riportava il sito web del Tages-Anzeiger all'inizio di gennaio la donna sarebbe nata e cresciuta a Ginevra. Partita per la Siria nel 2016 per unirsi allo Stato islamico, prese con se le figlie all'insaputa del padre. Sul posto, ha sposato un combattente che è stato ucciso in un bombardamento nel 2018.

Nel caso in cui il ritiro del passaporto diventi effettivo, questa sarebbe solo la seconda volta dalla seconda guerra mondiale che un cittadino svizzero perde la cittadinanza. A settembre, il Segretariato di Stato per la migrazione (SEM) aveva già revocato il passaporto di un binazionale turco-svizzero e, anche in questo caso, il motivo del ritiro era l'appartanenza allo Stato islamico. 

Guarda anche 

Dal 2015 almeno 104 terroristi sono arrivati in Europa grazie all'immigrazione illegale

Sono almeno 104 i terroristi, perlopiù jihadisti dell'ISIS, che sono entrati nel continente europeo tra il 2014 e il 2018 fondendosi con la massa di migranti e...
25.02.2020
Mondo

Due rapinatori ultraviolenti condannati a 16 e 14 anni di carcere

L'11 dicembre 2017, camminando nel cuore della notte in una via di Ginevra, un uomo era stato preso di mira da due delinquenti che volevano derubarlo. Armati di colte...
24.02.2020
Svizzera

Un Consigliere nazionale è indagato dalla Turchia per sostegno al terrorismo

La Turchia ha aperto un’inchiesta penale nei confronti del consigliere nazionale basilese Mustafa Atici (PS, al centro nella foto), secondo quanto riferisce il gior...
14.02.2020
Svizzera

La 15enne Sandra e suo padre aggrediti e minacciati da tre richiedenti l'asilo, “mi hanno puntato una pistola alla tempia”

Con un articolo pubblicato questo fine settimana il Blick è tornato sulla vicenda dell'aggressione di tre richiedenti l'asilo ai danni di una 15enne e di s...
10.02.2020
Svizzera