Mondo, 11 gennaio 2020

Spagna, migrante condannato a 12 anni di carcere per aver preso a sassate un omosessuale

Il tribunale superiore della giustizia della Catalogna (TSJC) ha confermato la condanna a dodici anni di carcere per un cittadino marocchino che aveva aggredito un omosessuale a Sitges, a sud di Barcellona.

I fatti si sono verificati il primo ottobre 2016, quando l'aggressore, insieme a un minorenne, aveva colpito la vittima con un sasso e pugni e calci alla stazione ferroviaria.

I due facevano parte di un gruppo che avevano visto il giovane omosessuale baciarsi con un altro uomo alla spiaggia. Lo avevano quindi seguito e schernito sulla strada per la stazione, finchè a un certo punto l'uomo condannato prese una grossa pietra e colpì la vittima sulla testa fino a farlo cadere per terra. L'aggressore ha poi continuato a colpirlo con altre pietre raccolte sui binari della ferrovia e lo ha ripetuamente preso a calci più volte in testa.

Oltre all'aggressione i due hanno anche colto l'occasione per rubare il suo cellulare, un caricabatterie, vari documenti e 60 euro. Il giovane e il minore hanno quindi lasciato la scena ridendo, mentre la vittima, a causa delle sue condizioni, è caduta accidentalmente sui binari prima di essere salvata da due persone, due minuti prima del passaggio di un treno. La vittima, al momento del ricovero, soffriva di un'emorragia cranica e diversi lividi.

Il TSJC ha infine respinto l'appello della difesa e ha mantenuto la condanna per tentato omicidio omofobico e furto violento con abuso di potere. La prima sentenza era già stata pronunciata dal tribunale di Barcellona nel marzo 2018.

Fonte

Guarda anche 

Un Consigliere nazionale è indagato dalla Turchia per sostegno al terrorismo

La Turchia ha aperto un’inchiesta penale nei confronti del consigliere nazionale basilese Mustafa Atici (PS, al centro nella foto), secondo quanto riferisce il gior...
14.02.2020
Svizzera

La 15enne Sandra e suo padre aggrediti e minacciati da tre richiedenti l'asilo, “mi hanno puntato una pistola alla tempia”

Con un articolo pubblicato questo fine settimana il Blick è tornato sulla vicenda dell'aggressione di tre richiedenti l'asilo ai danni di una 15enne e di s...
10.02.2020
Svizzera

Votazioni federali, un SÌ alla legge antiomofobia e un NO agli alloggi

I cittadini svizzeri erano chiamati oggi ad esprimersi sull'iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili" e sull'estensione dell'omofobia ...
09.02.2020
Svizzera

Il marito l’ha picchiata, quindi non può essere espulsa

Il Tribunale federale ha annullato la decisione della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) di espellere una cittadina algerina. Visto che è stata picchiata d...
09.02.2020
Svizzera