Mondo, 12 dicembre 2019

Numero record di musulmani (quasi certamente) eletti nel parlamento britannico

I cittadini britannici sono chiamati oggi a eleggere un nuovo parlamento. E se ancora non si sa chi, tra conservatori e laburisti, avrà la maggioranza e guiderà il paese per i prossimi anni è già praticamente certo che il numero di eletti di fede musulmana toccherà un nuovo record. In totale sara almeno una ventina di religione islamica che saranno eletti, a causa del massiccio aumento di musulmani subito dal Regno Unito negli ultimi anni, principalmente pakistani, bengalesi e di origine curda.

Un'analisi dei collegi elettorali, dei candidati e delle tendenze fatta dai portali Geo e The News mostra che oltre il 70% dei parlamentari musulmani neoeletti saranno di origine pakistana, seguiti dai bengalesi.

Il maggior numero di candidati musulmani e pakistani si trova nella lista dei candidati laburisti, seguito dal partito
Tory (conservatori). Circa tre milioni di musulmani vivono oggi in Gran Bretagna, il che ne fa il secondo gruppo religioso più numeroso dopo i cristiani.

Il numero totale di candidati parlamentari musulmani è aumentato da 47 nel 2017 a oltre 70 nelle elezioni generali di giovedì.

Il partito laburista ha offerto la candidatura a 33 candidati musulmani. Circa 16 di loro sembrano essere sulla buona strada per vincere il loro posto contro i conservatori, a meno di grandi sorprese nel giorno delle votazioni.

Il numero di musulmani che occupano seggi conservatori raddoppierà, da tre nel 2017 a circa sei o più dopo le elezioni di giovedì. Il partito conservatore ha offerto la candidatura a 22 candidati musulmani, ma solo cinque di loro sono considerati seggi assicurati per il candidato conservatore.

Guarda anche 

"Perchè la Svizzera non ha ancora concluso un accordo commerciale con la Gran Bretagna?"

Perchè la Svizzera e il Gran Bretagna non hanno ancora concluso un accordo di libero scambio? È la domanda che il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri ha po...
09.06.2021
Svizzera

Ecco i tre vincitori dello “Swiss Stop Islamization Award 2021”

Lo scopo dello Swiss Stop Islamization Award, un premio nazionale organizzato dal 2018 dal movimento politico “Il Guastafeste” di Giorgio Ghiringhelli di rico...
28.05.2021
Svizzera

Ecco la prima consigliera comunale con il velo islamico

Martedì prossimo per la prima volta nel canton Ginevra una consigliera comunale parteciperà a una seduta indossando il velo islamico. “Sono una cit...
15.05.2021
Svizzera

Polemica alla caserma di Kloten: "Congedo per i musulmani, 30 km di marcia per tutti gli altri"

Migliaia di giovani termineranno la loro scuola reclute il prossimo 21 maggio. Anche alla caserma di Kloten, dove la conclusione di questa fase si sta svolgendo nel segno...
12.05.2021
Svizzera