Svizzera, 09 dicembre 2019

Docente regala caramelle a ogni allievo che fa votare il candidato socialista

Caramelle per ogni genitore che avrebbe votato il candidato socialista. È questa la surreale proposta fatta a degli alunni da parte del loro docente in una scuola media di Rolle, comune del canton Vaud. Durante la campagna per le elezioni complementari nel comune del suo comune, lo scorso novembre, l'uomo avrebbe proposto un accordo surreale ai suoi studenti, riferisce "24 heures": qualsiasi alunno che riesca a convincere i suoi genitori a votare per il il candidato socialista, fra l'altro ex direttore dell'istituto, avrebbe ricevuto dei carambar.

Alla fine, non se ne sarebbe fatto nulla e nessuno ha ricevuto caramelle, poiché il candidato a sinistra è stato battuto. Tuttavia, la proposta dell'insegnante rimane problematica. Anche il perdente concorda: "È ovvio che gli insegnanti non dovrebbero fare politica in classe", afferma al quotidiano romando. Come fa l'insegnante a essere così ingenuo da non rendersi conto che le sue parole sciocceranno i genitori?" Interpellata, la direzione dell'istituto non ha voluto commentare. E nemmeno la destra locale, non sembra essere così preoccupata dell'accaduto tanto da non mostrare segni di vita. E così, quello che l'articolista del "24 heures" definisce un "divertente aneddoto" sarà destinato a rimanere tale e probabilmente non avrà alcuna conseguenza per l'autore dei fatti.

Guarda anche 

Avevano occupato il Credit Suisse "per il clima" e criticare Federer, tutti assolti

Il tribunale distrettuale di Renens ha assolto un gruppo di dodici attivisti pro-clima che avevano partecipato a novembre 2018 all'occupazione dei locali del Credit S...
14.01.2020
Svizzera

Omicidio di Yverdon, il fidanzato confessa

Il 19enne arrestato in seguito al ritrovamento del corpo di una 17enne afghana a Yverdon-les-Bains (vedi articoli correlati), ritrovamento avvenuto il 6 gennaio, ha ammes...
10.01.2020
Svizzera

Giovane migrante ritrovata morta nel canton Vaud, arrestato un connazionale

Scomparsa da ormai più di 10 giorni, da venerdì 27 dicembre, la 17enne afgana Sara M. è stata ritrovata morta lunedì scorso a Yverdon, nel can...
08.01.2020
Svizzera

Accusava la famiglia di aver abusato di lei, nessuna condanna

Aveva denunciato il padre e il fratello per aver abusato sessualmente di lei, e la madre per aver lasciato fare. Ma alla fine sono stati tutti dichiarati innocenti per ma...
12.12.2019
Svizzera