Ticino, 06 dicembre 2019

Bellinzonese, parla il docente licenziato: "Non mi pento di quello che ho fatto"

Ha destato scalpore e rabbia il caso di un docente 60enne del Bellinzonese, licenziato dal DECS per un compito imbarazzante assegnato a una studentessa di 13 anni (vedi articoli suggeriti). L'uomo – insegnante di scienze fisiche e genetiche – chiese alla ragazza di descrivere il suo seno quale compito a casa. La notizia ha fatto il giro della Svizzera, arrivando pure sulle pagine della Bild.

Ma dopo tanto silenzio è il diretto protagonista a parlare. "Facciamo chiarezza, si tratta di un compito che ho sempre assegnato alle quarte medie. Non capisco perché tanta sorpresa", dice a Tio.ch. L'uomo era in servizio da 35 anni. Di recente aveva ricevuto anche un premio dal Governo per i tanti anni spesi a favore dell'insegnamento e la scuola. "Ho 35mila ore di lezioni alle spalle. Non ammetto l'errore, al contrario. Ho chiesto ai ragazzi di fare un compito a casa in cui dovevano tracciare l'identikit del proprio corpo". Il docente non risparmia bordate al DECS, con il quale vi è una vertenza aperta avendo presentato ricordo al Tribunale."L'atteggiamento del Dipartimento è inconcepibile. Hanno dato peso a una lettera anonima", dichiara al portale.

E ancora: "Credo – afferma a Tio – di essere vittima di un'ingiustizia e mobbing. Sono stato licenziano a fine carriera. Mi pento? No, ne vado fiero".

Guarda anche 

"Mascherina obbligatoria in ristoranti, negozi, centri commerciali, uffici!", l'appello dei medici

Sono più di 500, per la precisione 519. Sono tutti medici iscritti all'Ordine dei Medici ticinese e chiedono, di nuovo, una cosa: l'obbligo della masc...
04.08.2020
Ticino

Attenzione a quei messaggi sospetti!

SMS che arrivano, quasi ignorati, sepolti dalla quantità di altri messaggi (e poi, a ben vedere, a usare gli SMS ormai sono in pochi...). Eppure la frode...
04.08.2020
Ticino

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, martedì 4 agosto, si contano 3'4...
04.08.2020
Ticino

Giovane condannato a 180 giorni sospesi, fabbricava in casa droghe sintetiche

Il Ministero pubblico comunica che la Procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha firmato un decreto di accusa nei confronti di un 24enne cittadino svizzero domiciliato nel ...
03.08.2020
Ticino