Sport, 06 dicembre 2019

Abuso sessuale sulla figlia: ad accusarlo la moglie. Che incubo per Matteo Sereni

L’ex portiere di 44 anni era stato denunciato dall’ex compagna nel 2011 per violenza sessuale sulla figlia, ma ora è stato prosciolto

TORINO (Italia) – Un incubo durato 8 anni, un incubo nato dalla denuncia dell’ex moglie. Una denuncia pesantissima: abuso sessuale sulla figlia. Matteo Sereni, ex portiere di Sampdoria, Lazio e Torino, è stato prosciolto dopo un lunghissimo iter dalle pesantissime accuse che gli erano state mosse dall’ex compagna nel novembre del 2011 al termine di una burrascosa operazione.

Nel giugno 2015, Sereni, era stato condannato a 3 anni e sei mesi di reclusione in primo grado, oltre alla perdita della patria potestà. Dopo il primo grado, era giunta la sentenza della Corte d’Appello che aveva annullato il tutto e aveva spedito gli atti a Torino, dove il pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione del procedimento che è stata accolta e firmata.

A pesare a favore di Sereni il fatto che i minori siano stati per lungo tempo interrogai con modalità inappropriate e che potevano portare a falsi ricordi indotti dall’ex moglie e dall’ex suocera.

Guarda anche 

Tanto coraggio e una gemma: una vittoria fondamentale per un Lugano che deve ancora correre

LUGANO – Dopo 4 pareggi consecutivi, di cui alcuni rocamboleschi e da mangiarsi le mani, il Lugano ieri sera a Cornaredo è tornato a conquistare quei 3 impor...
23.07.2020
Sport

Il nuovo sigillo di Inler e lo strapotere di Erdogan: la prima volta del Basaksehir

ISTANBUL (Turchia) – Dopo aver toccato l’apice della carriera, soprattutto con la maglia del Napoli e del Leicester (è stato campione d’Inghilter...
23.07.2020
Sport

La follia post lockdown: organizza una partita infetti contro sani!

PAMPLONA (Spagna) – Durante il lockdown, durante la punta più intensa della pandemia del COVID-19, un po’ tutti speravamo che da questa situazione ne s...
20.07.2020
Sport

Un altro mattoncino, ma caro Lugano… che spreco

SION – Era una di quelle partite da non sbagliare, era una di quelle sfide che mettevano in palo punti delicatissimi in ottica salvezza. Insomma, era una partita da...
20.07.2020
Sport