Sport, 01 dicembre 2019

Galles, Turchia e Italia: sarà un giugno infuocato anche in Ticino

Il sorteggio di ieri per i gruppi di Euro 2020 hanno regalato alla Svizzera un girone di fuoco che renderà calda anche l’atmosfera nel nostro Cantone

BUCAREST (Romania) – Se EURO 2020 era già prima un Europeo particolare perché itinerante e che coinvolgerà tutta Europa, il prossimo Campionato d’Europa di calcio ora si preannuncia caldo, caldissimo per la Svizzera e per il Ticino in particolare. Il perché è presto detto: l’urna di Bucarest ha regalato ai rossocrociati un girone tosto, non soltanto sul campo ma anche fuori. I ragazzi di Petkovic, infatti, se la vedranno con l’Italia (!), la Turchia (!) e il Galles.

Se calcisticamente parlando la nostra Nazionale non deve temere nessuna di queste compagini, anche se dovrà dare il massimo dal primo all’ultimo minuto per superare il girone, e se dovrà sorbirsi una situazione logistica davvero complicata – ritiro a Baku, dove giocherà due partite (con Galles e Turchia) per recarsi nel frattempo a Roma per sfidare l’Italia – sarà fuori dal campo che l’estate sarà infuocata in tutto il nostro Paese e in Ticino in particolare.

Soprattutto per le grandi rappresentanze di turchi e italiani che vivono o lavorano in Svizzera. Con l’aumento dei frontalieri, con le diatribe e i tanti discorsi fatti negli ultimi anni sull’aumento del numero di lavoratori che giungono nel nostro Ticino (e non solo) a lavorare, si preannuncia un giugno intenso.
Le date da segnare sono: il 17 giugno (Italia-Svizzera) e il 21 giugno (Svizzera-Turchia). In tanti dalla Svizzera magari si recheranno a Roma per assistere dal vivo alla sfida ai ragazzi di Mancini, in molti resteranno qui. Cosa dovremo aspettarci? Caroselli per le strade del nostro Ticino in caso di vittoria di una o dell’altra Nazionale? Come verranno regolate anche dalla polizia le scene di giubilo?

Anche queste saranno tematiche che sicuramente verranno affrontate nei prossimi sette mesi…

Guarda anche 

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Un altro centinaio di migranti fugge dalla quarantena, "così non si può continuare"

Non ha fine l'emergenza migranti senza fine in Sicilia con gli sbarchi che si moltiplicano e le autorità che non riescono a far fronte alla situazione, situazi...
27.07.2020
Mondo

Prima preghiera islamica a Santa Sofia dopo 86 anni

Diverse migliaia di musulmani hanno partecipato venerdì a Istanbul, alla presenza del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, alla prima preghiera dentro e fuori al...
25.07.2020
Mondo

Tanto coraggio e una gemma: una vittoria fondamentale per un Lugano che deve ancora correre

LUGANO – Dopo 4 pareggi consecutivi, di cui alcuni rocamboleschi e da mangiarsi le mani, il Lugano ieri sera a Cornaredo è tornato a conquistare quei 3 impor...
23.07.2020
Sport