Svizzera, 28 novembre 2019

Una petizione chiede che la Svizzera finanzi la formazione ai richiedenti l'asilo respinti

I richiedenti l'asilo dovrebbero poter completare la loro formazione cominciata in Svizzera anche se hanno ricevuto una risposta negativa alla loro richiesta. L'associazione "Una formazione - un futuro" dà loro il suo sostegno, in particolare attraverso una petizione firmata da quasi 10'500 firme e depositata martedì alla Cancelleria federale e al Gran Consiglio del canton Berna.

L'associazione ha riferito martedì ai media diversi casi di giovani stranieri che sono stati costretti a interrompere la loro formazione perché la loro domanda di asilo è stata respinta. La maggior parte è arrivata in Svizzera diversi anni fa come minori non accompagnati, non possono essere espulsi, nonostante la decisione negativa, e si trovano per anni in aiuti di emergenza "senza alcuna prospettiva".

Sono centinaia di giovani migranti in questa situazione in Svizzera, afferma l'associazione in una nota. La richiesta, definita "semplice e pragmatica", sarebbe sostenuta da "diversi capi e figure politiche, di destra e di sinistra" (ma non vengono fatti nomi su quali sarebbero queste personalità).

Guarda anche 

Hockey: e se il campionato si prendesse una pausa?

FRIBORGO – I numeri dei contagi da Covid-19 sono in ampia e costanza ascesa, aumentano anche i ricoveri e le presenze in terapia intensiva e, stando a quanto riport...
21.10.2020
Sport

Migranti si fingono diplomatici e volano in Germania con un jet privato

Richiedenti l'asilo si fingono diplomatici e giungono in Germania con un jet privato. Una famiglia irachena di quattro persone è atterrata venerdì scors...
15.10.2020
Mondo

Spagna in assoluto controllo: Rossocrociati impalpabili

MADRID - Ci sono ancora anni di luce di differenza fra la nostra Nazionale e quella spagnola. Nel gioco, nel modo di applicarsi in campo, nell’attitudin...
12.10.2020
Sport

Paranoico spagnolo arriva a Chiasso e chiede asilo: “Ricevo messaggi subliminali”

Si è presentato a Chiasso lo scorso 8 luglio e ha presentato una domanda d’asilo in Svizzera dicendosi destinatario di messaggi subliminali: “Penso di ...
10.10.2020
Ticino