Mondo, 25 novembre 2019

Italia-Francia: Polizia usa gas urticante per stanare i migranti sul treno, panico tra i passeggeri

Scene di panico questa mattina sul treno regioanle delle 10.24 che collega la città italiana Ventimiglia al Principato di Monaco, passando quindi per la Francia. La polizia francese ha infatti utilizzato uno spray urticante per fare uscire dei migranti chiusi in un bagno di una carrozza.


L’episodio è accaduto alla stazione ferroviaria di Mentone, la prima in territorio francese. Il panico è scoppiato, oltre ai migranti, anche i passeggeri sono stati esposti allo spray urticante e si è quindi verificato un fuggi fuggi dei passeggeri che in preda al panico sono scappati dal treno, per rifugiarsi nelle altre carrozze, in attesa di ripartire.


A raccontare l'accaduto a "Il Giornale" è una frontaliera italiana, residente a Ventimiglia e impiegata in Francia. "Eravamo sul convoglio delle 10.24 e, a Mentone, la polizia è salita per il solito controllo - racconta la signora -. Il bagno era chiuso e dopo aver provato ad aprirlo con un piede di porco, hanno deciso di spruzzare più volte, all'interno, ma anche all'esterno, un gas che ci ha costretti tutti a correre via dal vagone, perché ci lacrimavano gli occhi".

"Abbiamo cominciato tutti a starnutire e ci colava il naso. Premetto che non ci hanno avvisato prima di farlo e che neanche loro indossavano mascherine. Alla fine gli immigrati sono usciti ma noi eravamo già corsi nei vagoni avanti” aggiunge la testimone.

Non è la prima volta che treni diretti in Francia provenienti dall'Italia sono teatro di episodi del genere. Già lo scorso febbraio, alcuni frontalieri italiani sono stati testimoni di una scena analoga e anche allora diversi di loro erano rimasti esposti allo spray urticante usato dalla polizia francese per "stanare" i migranti rinchiusi nei bagni del treno.  

Guarda anche 

Un altro centinaio di migranti fugge dalla quarantena, "così non si può continuare"

Non ha fine l'emergenza migranti senza fine in Sicilia con gli sbarchi che si moltiplicano e le autorità che non riescono a far fronte alla situazione, situazi...
27.07.2020
Mondo

Incendio di Nantes, il principale sospettato ha confessato

È reo confesso il volontario ruandese arrestato quale principale sospettato di aver appiccato l'incendio nella cattedrale di Nantes una settimana fa. "...
26.07.2020
Mondo

Un tribunale greco condanna due passatori russi a 253 anni di prigione

Un tribunale greco ha condannato due marinai russi a pesanti pene detentive per traffico di migranti illegali. La notizia è stata data dal vicepresidente dell'...
24.07.2020
Mondo

In provincia di Perugia decine di migranti fuggono dalla quarantena

Continua a preoccupare in Italia la gestione del sistema di asilo, complicata dalla pandemia e dalla necessità di applicare, e far rispettare, le nuove disposizion...
20.07.2020
Mondo