Sport, 24 novembre 2019

“Il gioco di testa nel calcio causa demenza”: è paura nel calcio giovanile

In base ad alcuni studi sui traumi cranici, due neurologi hanno sollecitato la Federazione svizzera affinché vietano di giocare il pallone con la testa tra i più piccoli, come avviene negli USA

ZURIGO – È allarme nel mondo del calcio giovanile, almeno stando a due noti medici specialisti elvetici, che chiedono di introdurre in Svizzera il divieto del gioco di testa nel calcio per i bambini. Come riportato dalla “Sonntags Zeitung”, il tutto nasce da un’indagine stando la quale le frequenti commozioni cerebrali subite dai giovani calciatori, sia con l’impatto col pallone sia fra le due teste durante il gioco aereo, favoriscono lo sviluppo della demenza.

Vengono chieste regole più severe nel calcio giovanile per evitare che la testa venga protetta, dal momento che i bambini hanno un rischio maggiore di lesioni cerebrali nelle collisioni con la testa avendo il cranio più sottile e i muscoli del collo più esili rispetto all’età adulta.

Uno studio scozzese recente ha dimostrato che i calciatori muoiono di demenza più spesso dei loro coetanei. Si vorrebbe quindi fare come negli States, dove la Football Association ha introdotto nel 2015 la regola stando alla quale i bambini fino a 10 anni non possono usare la testa nel calcio, mentre quelli fino a 13 anni possono farlo ma in misura limitata.

La Federazione svizzera, interpellata dal domenicale, ritiene che il divieto sia esagerato, ma prevede di discutere altre eventuali modalità per ridurre i danni cerebrali nei bambini e nei giovani.

Guarda anche 

Tante parole ma pochi fatti: il Lugano resta a Renzetti?

LUGANO – La data fatidica si avvicina, lunedì stando alle parole rilasciate da Angelo Renzetti al “CdT”, ma nulla di nuovo sembra muoversi dalle ...
13.12.2019
Sport

La beffa finale arriva al 94’: ciao ciao Europa League

KYEV (Ucraina) – Alla fine è terminata con un altro pareggio, con un altro piccolo punticino per il Lugano la campagna europea dell’Europa League 2019/...
13.12.2019
Sport

Behrami si confida: “Il cuore per la Svizzera, ma all’Europeo spero nell’Italia”

UDINE (Italia) – Mai banale in campo così come fuori: Valon Behrami, in attesa di trovare una nuova squadra da cui ripartire (in Serie B sono diverse le form...
12.12.2019
Sport

Allo stadio col coltello: in Italia ci è quasi scappato il morto

BOLOGNA (Italia) – Rischiare la vita per una partita di calcio. Rischiare la vita per un pantaloncino lanciato ai propri tifosi da un giocatore. Sembra folle raccon...
10.12.2019
Sport