Sport, 24 novembre 2019

“Il gioco di testa nel calcio causa demenza”: è paura nel calcio giovanile

In base ad alcuni studi sui traumi cranici, due neurologi hanno sollecitato la Federazione svizzera affinché vietano di giocare il pallone con la testa tra i più piccoli, come avviene negli USA

ZURIGO – È allarme nel mondo del calcio giovanile, almeno stando a due noti medici specialisti elvetici, che chiedono di introdurre in Svizzera il divieto del gioco di testa nel calcio per i bambini. Come riportato dalla “Sonntags Zeitung”, il tutto nasce da un’indagine stando la quale le frequenti commozioni cerebrali subite dai giovani calciatori, sia con l’impatto col pallone sia fra le due teste durante il gioco aereo, favoriscono lo sviluppo della demenza.

Vengono chieste regole più severe nel calcio giovanile per evitare che la testa venga protetta, dal momento che i bambini hanno un rischio maggiore di lesioni cerebrali nelle collisioni con la testa avendo il cranio più sottile e i muscoli del collo più esili rispetto all’età adulta.

Uno studio scozzese recente ha dimostrato che i calciatori muoiono di demenza più spesso dei loro coetanei. Si vorrebbe quindi fare come negli States, dove la Football Association ha introdotto nel 2015 la regola stando alla quale i bambini fino a 10 anni non possono usare la testa nel calcio, mentre quelli fino a 13 anni possono farlo ma in misura limitata.

La Federazione svizzera, interpellata dal domenicale, ritiene che il divieto sia esagerato, ma prevede di discutere altre eventuali modalità per ridurre i danni cerebrali nei bambini e nei giovani.

Guarda anche 

VIDEO – Colpito in pieno da un fulmine a 16 anni in mezzo al campo: è in coma

OREKHOVO-ZUEVO (Russia) – Sono immagini impressionanti, quasi irreali, quelle che giungono dalla Russia e mostrano un avvenimento incredibile avvenuto durante una s...
07.07.2020
Sport

Sbarcò con un barcone in Italia: ora ha fatto piangere l’Inter. La storia di Juwara

BOLOGNA (Italia) – Il primo gol in Serie A – o in qualsiasi altro campionato professionistico – non si scorda mai e sicuramente Musa Juwara difficilment...
07.07.2020
Sport

Errori e autoreti (2!) condannano il Lugano! Ma come si fa a giocare alle 16?

BERNA – YB – Lugano 3-0. Il tabellino finale della sfida disputata ieri dai bianconeri a Berna non ammette repliche, almeno stando alle statistiche vere e pro...
06.07.2020
Sport

“ACB, splendida famiglia”

BELLINZONA - Orlando Gaston Magnetti ha trovato a Bellinzona la sua giusta dimensione, sia sul piano sportivo che, soprattutto, su quello umano. Proveniente dal Chia...
06.07.2020
Sport