Ticino, 16 novembre 2019

Non basta guidare ubriachi (fradici) per essere espulsi, olandese residente in Ticino graziato dal Tribunale federale

Il Tribunale federale ha annullato l’espulsione di un cittadino olandese residente in Ticino. La Sezione della popolazione aveva deciso di revocargli il permesso di dimora dopo due condanne per guida in stato di ebrietà (la prima volta aveva un tasso alcolemico tra 1,79 e 2.39 per mille, la seconda tra 2.10 e 2.67 per mille) e dopo aver scoperto che, nonostante si fosse dichiarato incensurato, il 45enne aveva alle spalle due condanne per droga in Olanda, rispettivamente a 20 mesi e 12 mesi di reclusione.

Su ricorso, sia il Consiglio di Stato sia il Tribunale amministrativo cantonale avevano confermato l’espulsione, sostenendo che l’uomo rappresentava “una minaccia effettiva e attuale per l’ordine pubblico svizzero”.
I giudici del Tribunale federale invece, pur riconoscendo che l’uomo aveva mentito al momento della richiesta del permesso, hanno scritto nella loro sentenza pubblicata oggi che “le condanne subite dall’insorgente in Svizzera non permettono di concludere che l’interessato costituisce una concreta minaccia per l’ordine pubblico svizzero”. Inoltre, hanno aggiunto, le informazioni sulle sue precedenti condanne in Olanda non sono sufficienti per capire la gravità dei reati commessi. 

Il Tribunale federale ha quindi accolto il ricorso dell’uomo, che era patrocinato dall’avvocato Stefano Zanetti, e hanno rinviato la causa al Tribunale cantonale amministrativo affinché esprima un nuovo giudizio.

Guarda anche 

Espulsi dalla Svizzera i tre giocatori che picchiarono un arbitro

Cartellino rosso per i tre giocatori kosovari del FC Tordoya che nel 2018 aggredirono brutalmente un arbitro, durante una partita di quinta lega al centro sportivo di Eva...
15.04.2021
Svizzera

Tre calciatori rischiano l'espulsione dalla Svizzera per aver picchiato un arbitro

Sarà resa nota domani, giovedì, la sentenza nei confronti di tre cittadini kosovari processati questa settimana a Ginevra per rispondere della brutale aggre...
14.04.2021
Svizzera

Ha spacciato tutta la vita: ora che è in pensione non può tornare dalla moglie in Ticino

Sua moglie vive in Ticino con un permesso C. Lui, appena uscito dal carcere in Italia e fresco di pensionamento, avrebbe voluto tornare da lei. Ma sarà lei a dover...
14.04.2021
Ticino

Rubava auto in Ticino e le rivendeva: condannato ed espulso

Un 30enne rumeno comparso ieri in aula penale a Lugano è stato condannato a 16 mesi di detenzione da espiare e a 5 anni di espulsione dalla Svizzera. L’uo...
10.04.2021
Ticino