Magazine, 11 novembre 2019

In fase d'avanzamento il progetto per la scarpa che si chiude da sola

Sul mercato potrebbe arrivare presto Bas, un nuovo prototipo di scarpa automatizzata che dovrebbe aiutare parecchio chi è impossibilitato di utilizzare le dita. La scarpa meccanica sfrutta il movimento dei tessuti e il relativo cambio di forma per agevolare l’operazione a chi deve indossare una scarpa ma non può usare le mani.

Il prototipo – riporta Wired – è stato sviluppato da Yvonne Hung, una studentessa di un’università di Londra.

Ma come funzione ‘Bas’? Il sistema sfrutta il peso del corpo. Una volta poggiato il piede sulla suola, infatti, scatta la chiusura automatica. Per liberare il piede, invece, esiste una leve da premere. L’idea della giovane è quella di suscitare l’interesse di tanti produttori affinché il suo progetto diventi realtà.


Making of Bas: Bistable Automatic Shoe from Yvonne Hung on Vimeo.

Guarda anche 

Valentina Sampaio: la prima modella transgender di Sports Illustrated

BRASILIA (Brasile) – La 23enne Valentina Sampaio è la prima modella transgender  a conquistare la copertina di Sports Illustrated. “Emozionata ed ...
26.07.2020
Magazine

Scala fino all’ultimo giorno la parete dell’ospedale per stare vicino alla madre ricoverata per Covid

HEBRON (Palestina) – La madre, 73enne, era ricoverata a Hebron per Covid e lui, il palestinese Jihad Al-Suwaiti, ha voluto starle vicino fino alla fine dei suoi gio...
24.07.2020
Magazine

VIDEO – Intervista in videocall: spunta una donna nuda!

BRASILIA (Brasile) – In tempo di coronavirus, col lockdown a segnare le nostre vite, in molti ci siamo ritrovati a lavorare da casa, davanti al nostro pc e a contat...
23.07.2020
Magazine

Google ne inventa un’altra: Fabricius. Gli antichi egizi non saranno più un mistero

Chi non ha mai usato “Google Translate”? Per gli amanti dell’antico Egitto e dei geroglifici, Google ha realizzato il primo traduttore al mondo in grado...
17.07.2020
Magazine