Sport, 10 novembre 2019

Xhaka e quel “vaffa” di troppo: dove giocherà il rossocrociato?

Il centrocampista elvetico sicuramente verrà ceduto dall’Arsenal: il suo futuro potrebbe essere anche in Premier League ma anche in Italia

LONDRA (Gbr) – Le parole pronunciate nelle scorse ore dall’allenatore dell’Arsenal, Emery, non lasciano spazio a molti dubbi: Granit Xhaka lascerà i Gunners a gennaio. Quel “ci serve un giocatore come Xhaka, ma non credo che giocherà più con noi”, vale praticamente più di una firma sulla cessione.

Il centrocampista svizzero, che un po’ tutti noi ricordiamo per il gesto dell’Aquila bicipite nella sfida mondiale contro la Serbia, fino a due settimane fa era il simbolo dei
Gunners, ne era il capitano, ma quel “Vaffa” rivolto ai tifosi che lo fischiavano ha pesato come un macigno.

Non sono bastate neanche le sue scuse pubbliche: Xhaka lascerà l’Emirates Stadium a gennaio. E c’è chi sogna già di averlo nella propria rosa. Il “The Sun” spiega che il Newcastle sarebbe pronto a presentare un’offerta ai biancorossi, ma anche in Italia c’è chi si sfrega le mani: l’interesse dell’Inter e, soprattutto, del Milan resta reale.

Guarda anche 

Lugano, mercato in stallo: la prima partenza sarà Baumann?

LUGANO – Sono due gli argomenti che tengono banco in casa Lugano, fatta eccezione per il calcio giocato: il mercato in uscita che fatica a decollare e la cessione d...
25.09.2020
Sport

Nuova Terrazza & 10 anni dalla ristrutturazione dell'Hotel & SPA Internazionale

Bellinzona- Per festeggiare degnamente il primo decennio dalla riapertura in veste completamente rinnovata, il progetto elaborato nel 2008 è stato con orgoglio por...
22.09.2020
Ticino

Guai per Suarez: la cittadinanza italiana ottenuta con una truffa?

PERUGIA (Italia) - Colpo di scena importante sull'esame sostenuto da Luis Suarez a Perugia per ottenere la cittadinanza italiana: la Guardia di Finanza ha effettuato ...
22.09.2020
Sport

"Ditte straniere decidono a quali medici vanno indirizzati i pazienti svizzeri?"

In futuro saranno aziende straniere a decidere a quali medici specialisti saranno mandati i pazienti svizzeri? È ciò che teme il Consigliere nazionale Loren...
21.09.2020
Svizzera