Sport, 10 novembre 2019

Xhaka e quel “vaffa” di troppo: dove giocherà il rossocrociato?

Il centrocampista elvetico sicuramente verrà ceduto dall’Arsenal: il suo futuro potrebbe essere anche in Premier League ma anche in Italia

LONDRA (Gbr) – Le parole pronunciate nelle scorse ore dall’allenatore dell’Arsenal, Emery, non lasciano spazio a molti dubbi: Granit Xhaka lascerà i Gunners a gennaio. Quel “ci serve un giocatore come Xhaka, ma non credo che giocherà più con noi”, vale praticamente più di una firma sulla cessione.

Il centrocampista svizzero, che un po’ tutti noi ricordiamo per il gesto dell’Aquila bicipite nella sfida mondiale contro la Serbia, fino a due settimane fa era il simbolo dei Gunners, ne era il capitano, ma quel “Vaffa” rivolto ai tifosi che lo fischiavano ha pesato come un macigno.

Non sono bastate neanche le sue scuse pubbliche: Xhaka lascerà l’Emirates Stadium a gennaio. E c’è chi sogna già di averlo nella propria rosa. Il “The Sun” spiega che il Newcastle sarebbe pronto a presentare un’offerta ai biancorossi, ma anche in Italia c’è chi si sfrega le mani: l’interesse dell’Inter e, soprattutto, del Milan resta reale.

Guarda anche 

“Il Basilea ha perso qualità ma resta un osso duro”

LUGANO - Christian Gimenez, oggi c’è Lugano- Basilea. Una classica del nostro torneo ma a ruoli invertiti... Se debbo essere sincero - dice...
29.11.2020
Sport

Polemica sulla nomina di un milanese alla nuova facoltà di medicina dell'USI

Come mai la nomina per il posto di primario di urologia e di professore ordinario di urologia presso la neanata facoltà di medicina dell’USI è andato ...
28.11.2020
Ticino

Il confinamento e la recessione dovute al Covid hanno sbilanciato il mercato del lavoro

Il confinamento dovuto al Coronavirus e la conseguente recessione hanno avuto un notevole impatto sul mercato del lavoro in Svizzera, creando uno squilibrio tra domanda e...
26.11.2020
Svizzera

VIDEO – Maradona e il pazzesco allenamento “ballato” del 1989

LUGANO – Sono passate meno di 24 ore ma ancora tutti facciamo fatica a crederci e a digerire la notizia. La morte di Diego Armando Maradona ci sembra un fardello tr...
26.11.2020
Sport