Svizzera, 07 novembre 2019

'Carlos' annuncia il ricorso: "terapia psichiatria via non percorribile"

‘Carlos’, il giovane delinquente noto per il suo carattere violento, non ci sta. Il legale del 24enne – condannato ieri ad altri 4 anni e nove mesi di prigione – ha annunciato ricorso in appello contro la sentenza pronunciata ieri dal Tribunale distrettuale di Zurigo che ha ordinato una terapia psichiatrica stazionaria per il giovane.

L’avvocato – scrive l’ATS – non ritiene la terapia “una via percorribile”. Il nuovo processo, però, non sarà né il primo né l’ultimo per ‘Carlos’. Il Ministero pubblico ha aperto infatti un nuovo procedimento nei confronti del 24enni per episodi di violenza accaduti all’interno della prigione. In particolare, avrebbe aggredito alcune carcerati e alcuni secondini.

Guarda anche 

Panne di Swisscom, "ci saranno conseguenze"

Il ceo di Swisscom Urs Schaeppi (nella foto) non esclude conseguenze per se stesso dopo la panne della rete avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì, la...
17.02.2020
Svizzera

Una spia russa arrestata e condannata in Svizzera

La Svizzera ha arrestato un agente russo attivo sul suo territorio e in gennaio lo ha condannato per spionaggio. Vicenda sconosciuta fino ad ora, il caso rimane misterios...
17.02.2020
Svizzera

Vicenda Crypto, diversi politici sapevano delle attività di spionaggio

La vicenda riguardante la società Crypto e i documenti d'archivio segreti rivelati continuano a scuotere il mondo politico svizzero. La stampa domenicale ripor...
16.02.2020
Svizzera

Ecco i traditori della Svizzera

Come da copione, la casta eurolecchina ha iniziato la campagna contro l’iniziativa “di limitazione”. Ovvero l’iniziativa – lanciata dall&rsq...
16.02.2020
Svizzera