Mondo, 05 novembre 2019

Espulso nel 2015, viene ritrovato a far ritorno a bordo di una nave ONG

Un nigeriano espulso dall'Italia nel 2015 è stato scoperto a bordo della Alan Kurdi, nave di proprietà della ONG Sea Eye, dopo che i migranti a bordo sono stati fatti sbarcare al porto di Taranto

Secondo quanto riferito dall’Agenzia giornalistica Italia (Agi), il nigeriano era stato arrestato a Casal di Principe, nel sud dell'Italia, per spaccio di stupefacenti. Dopo qualche mese in carcere era stato accompagnato all’aeroporto da cui poi è partito in aereo diretto a Lagos, capitale della Nigeria.

La scoperta dimostra che i criminali extra-europei fanno uso anche delle navi ONG per arrivare in Europa. Inoltre, sempre secondo l'Agi, non è un caso che l'uomo nel 2014 sia stato arrestato a Casal di Principe, che sarebbe diventato negli ultimi anni un vero e proprio "hub" della criminalità nigeriana.

La nave dell’Ong tedesca Sea Eye ha raccolto alla fine di ottobre 92 migranti partiti dalla Libia, soccorrendoli non lontano dalle coste africane. Dopo qualche giorno in mare, le autorità italiane hanno poi dato l'autorizzazione allo sbarco, avvenuto domenica.

Guarda anche 

Il governo britannico annuncia la fine della libera circolazione, "entrano solo lavoratori qualificati che parlano inglese"

Il governo britannico ha svelato mercoledì il suo nuovo sistema di immigrazione a punti post Brexit, che entrerà in vigore alla fine del periodo di transizi...
20.02.2020
Mondo

Il PLR confonde Schengen con la libera circolazione

Che cosa c'entra i turisti, i visti d'entrata e l'accordo di Schengen con la votazione sulla libera circolazione del prossimo 17 maggio ? Assolutamente n...
20.02.2020
Svizzera

La Grecia chiede aiuto all'UE per rimpatriare i migranti sul suo territorio

Il ministro della migrazione greco Notis Mitarachi (nella foto) ha dichiarato lunedì di aver chiesto ufficialmente aiuto all'Unione europea per rimpatriare i r...
18.02.2020
Mondo

"In Europa è vietato dirlo ma l'immigrazione in realtà è un'invasione organizzata"

In occasione di una visita al confine sud dell'Ungheria il primo ministro Viktor Orbán ha dichiarato, a un gruppo di giornalisti presenti, che le descrizioni d...
17.02.2020
Mondo