Sport, 01 novembre 2019

Pubblico in calo: il Servette si dà al porno…

In vista della sfida all’YB il club ginevrino ha tentato una nuova carta per attirare un maggior numero di spettatori

GINEVRA – Una media di 7000 spettatori a partita: troppo pochi per il Servette che spesso vede gli spalti dello Stade de Genéve poveri di pubblico. Così il club ha deciso di calare la carta del porno per attirare i propri tifosi.

In vista della sfida casalinga contro l’YB, il club ginevrino ha pubblicizzato la vendita dei biglietti con uno screenshot di un video apparso sul noto sito a luci rosse, PornHub. L’immagine mostra il lato b di una donna poco vestita che sale le scale.

Il video era stato creato nel 2016 allo Stade de
Genéve in occasione di una fiera erotica, per questo motivo compare il logo del Servette. In questo caso la società granata ha deciso di usarlo a suo vantaggio, e a giusta ragione: ben 7300 biglietti sono stati staccati in vista della sfida alla capolista, superando la fatidica soglia dei 7000.

In tanti però hanno fatto sentire la loro voce, indignata, per l’uso fatto della figura femminile. “Volevamo riderci su, ci scusiamo con le persone che abbiamo ferito”, sono state le parole usate dai membri della società ginevrina.

Guarda anche 

“Mourinho non è finito. La Svizzera è un osso duro”

LUGANO - Ivan Zazzaroni è il direttore del quotidiano sportivo Corriere dello Sport-Stadio nonché del Guerin Sportivo, una delle riviste storiche ...
16.05.2021
Sport

Il Lugano torna a vincere e il Sion vede la Challenge

LUGANO - Quattro sconfitte consecutive (oltretutto senza reti) potevano bastare. Il Lugano, ridisegnato ieri sera da Mister Jacobacci, sconfigge ...
16.05.2021
Sport

Che fine ha fatto l’FC Lugano?

LUGANO – Partiamo da un presupposto: perdere a Basilea ci sta. Non segnare a Basilea, anche… ma perdere 6 delle ultime 7 partite e non segnare nelle ultime 4...
13.05.2021
Sport

Lugano brutto e confuso. La serie nera continua

LUGANO - Una settimana oltre modo difficile si è conclusa con una sconfitta pernulla inattesa. Il nervosismo di Jacobacci durante la confe...
09.05.2021
Sport