Sport, 01 novembre 2019

Pubblico in calo: il Servette si dà al porno…

In vista della sfida all’YB il club ginevrino ha tentato una nuova carta per attirare un maggior numero di spettatori

GINEVRA – Una media di 7000 spettatori a partita: troppo pochi per il Servette che spesso vede gli spalti dello Stade de Genéve poveri di pubblico. Così il club ha deciso di calare la carta del porno per attirare i propri tifosi.

In vista della sfida casalinga contro l’YB, il club ginevrino ha pubblicizzato la vendita dei biglietti con uno screenshot di un video apparso sul noto sito a luci rosse, PornHub. L’immagine mostra il lato b di una donna poco vestita che sale le scale.

Il video era stato creato nel 2016 allo Stade de Genéve in occasione di una fiera erotica, per questo motivo compare il logo del Servette. In questo caso la società granata ha deciso di usarlo a suo vantaggio, e a giusta ragione: ben 7300 biglietti sono stati staccati in vista della sfida alla capolista, superando la fatidica soglia dei 7000.

In tanti però hanno fatto sentire la loro voce, indignata, per l’uso fatto della figura femminile. “Volevamo riderci su, ci scusiamo con le persone che abbiamo ferito”, sono state le parole usate dai membri della società ginevrina.

Guarda anche 

Lugano da pazzi: 15’ di follia che costano punti e serenità

LUCERNA – È proprio vero. Il calcio è strano, il calcio è vario, il calcio è bello perché in pochi istanti può cambiare tu...
13.07.2020
Sport

Pazzesco Bale: non gioca e si mette a dormire in panchina!

MADRID (Spagna) – Che sia di fatto un separato in casa lo si era capito da mesi, che il suo futuro non sarà più con la maglia del Real addosso anche, ...
12.07.2020
Sport

Paulo Henrique Andrioli: “A Lugano ho lasciato il cuore. Grecia? Passione e ossessione”

È un freddo mattino del 2 febbraio 1992. Stadio di Cornaredo, Lugano ha ripreso da alcuni giorni preparazione la seconda fase del massimo campionato &E...
12.07.2020
Sport

Coronavirus: lo Zurigo fa tremare la Super League. Rischio fallimento?

ZURIGO – Si sta allargando a macchia d’olio la presenza del COVID-19 nel massimo campionato svizzero di calcio – e non solo, visto che anche la Challeng...
12.07.2020
Sport