Ticino, 24 ottobre 2019

10 anni di Lido Locarno, tanta storia, lavoro e successo

Locarno- Giovedì 24 ottobre 2019, presso il Centro balneare regionale Lido Locarno si è svolta la conferenza stampa“10 anni del nuovo Lido Locarno – Una storia di successo”. Con il desiderio di sottolineare il traguardo dei primi 10 anni di attività, il Presidente del CDA Luca Pohl, ha passato in rassegna le varie tappe dell’evoluzione storica e gestionale della struttura che oggi vanta di essere la più completa e moderna struttura balneare in Ticino, tra le prime in Svizzera in termini di accessi e un tassello importante nell’offerta di svago e benessere a favore dei residenti e dei turisti di tutto il Locarnese e oltre. 
Il 25 ottobre 2009, la CBR – Centro Balneare Regionale SA (Lido Locarno) apriva i battenti al pubblico. A 10 anni di distanza, il Centro balneare, ha ampliato le offerte di Wellness e Spa, di ristorazione e di fisioterapia.

Cenni storici
Il primo bagno popolare risale al 1920-25 seguito poi dalla nascita del primo Lido con ristorante, spogliatoi e storico trampolino negli anni 1932-35. Le tre piscine esterne e una interna furono costruite tra il 1967 e il1971. La storica esondazione del lago dell’ottobre 1993 ha costretto la chiusura forzata del Lido.

Nascita della collaborazione dei Comuni
Nel 1998 il CISL istituisce un Gruppo di lavoro intercomunale per dotare il Locarnese di un centro balneare attrattivo con una proposta finale sottoposta nel 2002. Un anno dopo, il 19.12.2003, è stata costituita la CBR – Centro Balneare Regionale SA dagli allora 21 Comuni della regione, con la missione di realizzare al Lido di Locarno un centro balneare di interesse regionale, ed è stato designatoil Consiglio di amministrazione, composto da 9 membri. Il 14.01.2004 la società è stata iscritta nel Registro di commercio.

Fase di progettazione
Nel 2004 è iniziata la procedura di scelta del Pianificatore generale e l’avvio del concorso internazionale di architettura, dove il CDA ha fatto il suo verdetto della giuria premiando il progetto Acquario degli architetti Moro&Morocon IM Ingegneria Maggia SA in data 28.05.2005. In ottobre dello stesso anno è stato completato il gruppo dei progettisti ed è stata avviata la progettazione con l’inoltro della Domanda di costruzione il 21.04.2006 e la Licenza edilizia cresciuta in giudicato nell’autunno 2007, seguito dall’avvio degli scavi il 2.12.2007.

Tappe per arrivare alla struttura attuale
Il 25.10.2009 è stata inaugurata l’apertura ufficiale delle tre piscine interne, dei quattro scivoli, della termale esterna e dello snack bar. Nel marzo 2010 è stato poi aperto il centro fitness, seguito dall’apertura dell’assetto estivo nel maggio 2010 con le piscine esterne olimpionica, tuffi, vasca svago, vasca baby e spiaggia al lago. Da Settembre 2010 è stato avviato il programma dei corsi di nuoto del Lido e un anno dopo, nel settembre 2011, è iniziata la collaborazione con le scuole per i corsi di nuoto scolastici. L’ampliamento dell’offerta della struttura è stato rafforzato dall’apertura della Termali Salini & Spa nel luglio 2013, del Blu Restaurant & Lounge nel marzo 2015 ed infine l’apertura della centro Fisioterapia al Lido in giugno 2015.

Lido importante struttura sportiva e di svago per indigeni e turisti
Per una città, sopratutto se anche importante destinazione turistica, è ineluttabile poter disporre di una struttura balneare, tant’è vero che il Lido Locarno offre alla popolazione un’importante gamma di attività per il benessere sociale: da impianto sportivo e per lo svago a centro balneare completo sul tema dell’acqua con, oltre al lago, 3 piscine interne e 4 esterne per nuotatori, svago e rilassamento. Con 4 scivoli tra cui un looping ancora unico in Svizzera, vari giochi d’acqua e una piscina termale esterna: un vero e proprio centro per il tempo libero per grandi e piccini, sportivi e non, il tutto a prezzi concorrenziali. Inoltre, il Lido, insieme a Cardada, Falconeria e Isole di Brissago, è uno dei maggiori attrattori turistici che valorizzano il Locarnese.

Responsabilità sociale e ambientale
Un importante datore di lavoro, al Lido Locarno vi lavorano 27 collaboratori fissi di cui 1 frontaliere, 37 collaboratori temporanei durante il periodo estivo e registra 2 Mio CHF/anno di salari e oneri sociali. Considerando la struttura per intero con Lido Locarno, Blu Restaurant & Lounge, Termali Salini & Spa e Fisioterapia al Lido, si registrano 135 collaboratori all’anno tra fissi e temporanei.
La gestione del personale avviene nel rispetto delle Leggi e Ordinanze sul lavoro con l’equità nell’assegnazione dei tempi e dei turni di lavoro. Inoltre, vi è la concessione di stipendi corretti secondo il benchmark, senza differenze di genere per funzioni medesime e con il rispetto dei contratti normali e collettivi. Infine, Lido Locarno è un’azienda formatrice e vanta di un personale fedele con poca rotazione, indice di soddisfazione del personale.

Il Lido è un centro energivoro ma comunque ecologico. L’attenzione all’ambiente è molto alta, infatti l’utilizzo dell’energia viene attenuato grazie al ricorso di energie rinnovabili (p. es. termopompe, 150mq di collettori solari), meno inquinanti e con la continua attenzione al risparmio energetico tramite nuove tecnologie e regolazioni (p. es. copertura piscine, nuove docce). Al momento in Svizzeravige ancora l’obbligo di utilizzare acqua potabile per la balneazione ma vi è l’intenzione di intraprendere uno studio dei sistemi di utilizzo di acqua del lago per le piscine. Per l’irrigazione dell’ampia parte esterna viene utilizzata l’acqua di falda.

Collaborazione tra Lido Locarno, Blu Restaurant & Lounge e Termali Salini & Spa
Attualmente vige una collaborazione di successo tra le tre strutture con una costante comunicazione delle attivitàchiara e precisa, sinergia nell’apparire uniti verso l’esterno per non perdere i vantaggi della presentazione di una offerta ampia e completa, creazione e promozione di prodotti comuni e condivisione degli impianti di produzione di energia calorica. 

Lido in cifre e valore macroeconomico
Dall’apertura del 24.10.2009, il Lido Locarno insieme aTermali Salini & Spa hanno registrato 3'760'000 ingressi conil 75% dei visitatori residenti fuori dai Comuni azionisti. Per l’intera struttura (Lido Locarno, Blu Restaurant & Lounge, Termali Salini & Spa) è stato effettuato un investimento di 75 Mio CHF. Per quanto riguarda i dati del solo Lido Locarno, si registra una media annuale di 330'000 ingressi, con la giornata di record assoluto registrata il 31 luglio 2014 con ben 3'504 visitatori, il mese da record in luglio 2013 con 70'024 ingressi e l’anno record nel 2013 con 392’969 ingressi. Al 30.09.2019 il Lido Locarno conta 986 abbonati attivi tra annuali, quadrimestrali e mensili, senza contare gli abbonamenti 10 entrate. Secondo il Business Plan, si ipotizzavano 1'000 abbonamenti all’anno e 250'000 ingressi all’anno. 

Ringraziamenti speciali
Il CDA tiene a ringraziare i 13 Comuni azionisti che garantiscono la copertura del disavanzo: Locarno, Ascona, Avegno-Gordevio, Brione sopra Minusio, Brissago, Cugnasco-Gerra, Gordola, Losone, Maggia, Minusio, Muralto, Orselina, Ronco sopra Ascona, Terre di Pedemonte. Ringrazia  i tre partner Aqua-Spa-Resorts AG, Lido F&B SA e Fisioterapia al Lido, oltre a tutti i collaboratori che con professionalità e spirito di accoglienza ricevono giornalmente i frequentatori del Lido.

Il futuro
Nei progetti futuri vi sono essenzialmente due miglioramenti, ovvero da la maggiore promozione del lago con il trampolino e l’ampliamento dei giochi d’acqua galleggianti e il progetto di costruzione dell’albergo dove vi è un Iter pianificatorio ancora in corso.

Guarda anche 

Grandson, il massacro che non piegò gli Svizzeri

La battaglia di Grandson, e gli avvenimenti che l'hanno preceduta e seguita, non sono eventi molto ricordati e celebrati della storia svizzera, se paragonati per esem...
01.08.2020
Svizzera

La rivincita delle seconde case in Ticino

L’estate è iniziata, nonostante le grandi incertezze dovute alle misure di sicurezza imposte per combattere la diffusione del Covid-19, cerchiamo di capir...
20.07.2020
Ticino

“È tempo di sfatare certi miti: il rugby 7, uno sport per tutti”

LUGANO - Mattia Sacchi, un tempo capo-redattore del Mattinonline e prim’ancora capitano di lungo corso sulle navi mercantili, ha deciso di fondare una squ...
21.07.2020
Sport

L’Istituto Santa Caterina di Locarno, una scuola di riferimento nella formazione dei giovani del locarnese

L’Istituto Santa Caterina di Locarno è stato fondato sul finire del 1'700 ed è pertanto una delle scuole più antiche del nostro Cantone. Ne...
08.07.2020
Ticino