Svizzera, 10 ottobre 2019

L'UE toglie la Svizzera dalla lista grigia dei paradisi fiscali

Presente da lungo tempo sulla lista grigia dei paradisi fiscali, la Svizzera è stata rimossa dall'Unione Europea. Bruxelles ha ritenuto che la Svizzera dispone ora di un sistema fiscale compatibile con l'OCSE e l'UE. I ministri dei 28 paesi membri riuniti oggi a Lussemburgo hanno seguito la raccomandazione dei loro ambasciatori, comferano osservatori sul posto all'agenzia Keystone-ATS.

Questa decisione era peraltro attesa. I gruppi di esperti dell'UE avevano già raccomandato a metà settembre di rimuovere la Svizzera dalla lista grigia.

L'ultima condizione necessaria per rimuovere la Svizzera dalla lista grigia era l'accettazione in votazione popolare della riforma della tassazione delle società relativa al finanziamento dell'AVS (DFSA), cosa avvenuta lo scorso 19 maggio.


Guarda anche 

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

Tra scontri e contraddizioni, l'UE è sempre più divisa

Questa volta il compito della Commissione europea rasenta i limiti dell’impossibile. La missione di Ursula von der Leyen è tanto ostica quanto comp...
28.05.2020
Mondo

Il Parlamento UE vuole africanizzare l’Europa!

Il delirante patto ONU sulla migrazione, messo in “stand by“ prima delle elezioni federali (assieme allo sconcio accordo quadro istituzionale) attende sempre ...
25.05.2020
Mondo

La Cina rischia di perdere la sua influenza sull'Europa

Molti analisti concordano sul fatto che la Cina stia approfittando della pandemia di Covid-19 per estendere la propria sfera d’influenza verso l’Eur...
14.05.2020
Mondo