Magazine, 27 settembre 2019

Influencer, attenzione! Anche Facebook comincia a nascondere il numero dei "like"

Anche Facebook ha iniziato a nascondere il numero dei like sotto ai post. Com’è accaduto in precedenza con Instagram, la funzionalità, scoperta qualche settimana fa dall’esperta di reverse engineering Jane Manchun Wong, nasconderà il numero dei like e delle reazioni a tutti tranne all’autore del posto, ancora in grado di visualizzare quanti hanno schiacciato “like” alla propria foto.

Al momento, solo un numero limitato di persone ha preso parte ai test in Australia. Successivamente, chiariscono da Facebook, la funzionalità verrà estesa
anche in altri paesi, ma non è ancora dato a sapere quando coinvolgerà la Svizzera e l’Europa. La scelta è dovuta a una forte tendenza da parte degli utenti all’autocensura.

Questo comportamento spingerebbe molti utenti, soprattutto i più giovani, a vivere male l’esperienza del social network per via della continua ricerca della popolarità legata al numero di like.

L’obiettivo di Facebook è quello di cercare di mettere a proprio agio gli utenti, consentendo loro di esprimersi senza la paura costante di un giudizio basato sul numero di apprezzamenti.

Guarda anche 

Lilla come Hachiko: la gatta che attende davanti al supermarket la padrona defunta

SAN MARINO – E poi chiamateli solo animali…. Ormai a San Marino la conoscono tutti: la gatta Lilla da mesi trascorre giornate intere davanti al supermercato ...
24.09.2020
Magazine

GALLERY – Da poliziotta a dominatrice sexy: la seconda vita di Sarah

DUISBURG (Germania) – Spesso si dice che la divisa renda sexy, che abbia un suo fascino, ma evidentemente Sarah Keller, commissario di polizia di Duisburg, quella s...
24.09.2020
Magazine

Playstation 5: data di uscita e costi ufficiali

LUGANO – Dopo la presentazione avvenuta lo scorso giugno in diretta su YouTube, in cui vennero spiegate le caratteristiche e svelato il nuovo design, ora c’&e...
17.09.2020
Magazine

Nato con due pollici in più: “Gioco meglio ai videogiochi”

NEW DELHI (India) – È nato con due pollici in più, una malformazione che, almeno per lui, non è sinonimo di patologia. Faizan Ahmad Najar &egra...
17.09.2020
Magazine