Mondo, 16 settembre 2019

In aumento i richiedenti l'asilo dalla Turchia, "vogliamo andare in Europa e ci causeremo guai" (VIDEO)

È notizia di ieri che il numero di domande d'asilo presentate da cittadini turchi è aumentato in modo significativo negli ultimi anni, in particolare dal fallito colpo di stato contro il presidente Recep Tayyip Erdogan nel 2016. L'aumento è legato alla politica interna in Turchia, sostiene il Segretariato di Stato per la migrazione (SEM).

Un portavoce della SEM ha confermato questa tendenza domenica all'agenzia di stampa Keystone-ATS, che interrogava l'agenzia governativa a seguito di un articolo sul tema della "NZZ am Sonntag".
Il domenicale evoca un aumento del 130% dal fallito colpo di stato, pari a circa 2'800 domande.

Forse per coincidenza, a interessarsi dei richiedenti l'asilo in Turchia recentemente è stata anche la televisione pubblica tedesca che il 7 settembre scorso ha pubblicato un servizio girato al confine tra l'Europa e il paese asiatico. Nel servizio viene ripreso un migrante che afferma, almeno questa è la traduzione dei reporter tedeschi, che "vogliamo andare in Europa e ci causeremo guai" ("Wir wollen nach Europa, und werden dort für Unruhe sorgen", vedi sotto un estratto della trasmissione disponibile su YouTube).

Insomma sembra che non tutti i richiedenti l'asilo che dal Medio Oriente cercano di raggiungere il continente europeo abbiano intenzioni pacifiche e cerchino solamente di fuggire dalla repressione di Erdogan. Da notare comunque che l'uomo in questione probabilmente non è turco ma proviene da un altro paese mediorientale e sia in Turchia solo di passaggio.

Guarda anche 

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il prossimo 26 settembre i cittadini dovranno votare, per la seconda volta, sull’iniziativa popolare «Le vittime di un’aggressione non devono pagare i c...
19.09.2021
Ticino

“Il ciclismo nelle Fiandre è una fede immortale”

Meensel-Kiezegem, Belgio, è una cittadina del Brabante fiammingo. Questo nome è balzato alla ribalta internazionale soprattutto perché ha dato...
19.09.2021
Sport

Di notte, con la musica e senza rispetto: rave illegale a Villa Saroli

Il Comando della Polizia città di Lugano comunica che la notte del 17 settembre, agenti della Polizia Città di Lugano hanno dovuto intervenire poco dopo la ...
19.09.2021
Ticino

Il “piccolo grande” Ajoie manda al tappeto l’Ambrì

PORRENTRUY - I miracoli succedono ovunque, anche in terra giurassiana e in particolare a Porrentruy, dove ieri sera il “piccolo grande” Ajoie ha steso un...
19.09.2021
Sport