Sport, 15 settembre 2019

La sera prima della partita niente ritiro: giocatori col braccialetto elettronico!

L’allenatore del Benfica ha deciso di abolire i ritiri, ma ha scelto un altro modo per evitare distrazioni notturne

LISBONA (Portogallo) – Secondo in classifica, alla pari del Porto, e a -3 dalla rivelazione Famaliçao, ma in casa Benfica quella sconfitta subita ad agosto contro i rivali storici proprio non è andata giù. Le polemiche non sono mai finite, compresa quella che riguarda i mancati ritiri della squadra prima della partita.

Il tecnico Bruno Lage ha chiarito la questione lasciando tutti basiti: “C’è il coprifuoco. I ragazzi hanno un braccialetto elettronico per controllare il sonno così possono dormire a casa loro, con il loro materasso e il proprio cuscino. Il giorno successivo ci si vede al mattino, tranne quando ci sono le nazionali”.

“Ci sono allenatore che permettono ai propri giocatori di bere un bicchiere di vino il giorno prima della partita. Poi magari c’è una tazzina e invece del caffè ecco il whisky. Così magari sono in ritiro e bevono uno e l’altro. Alla fine le partite si vincono in campo, non fuori”.

Guarda anche 

Tifoso dell'Italia condannato per aver festeggiato "troppo" la vittoria nella semifinale degli europei

La vittoria dell'Italia contro la Spagna nella semifinale degli Europei di calcio il 6 luglio scorso ha portato ad una condanna penale a Martigny, nel canton Vallese....
16.10.2021
Svizzera

Calcio in faccia sul campo di 4a Lega: kosovaro condannato a 30 mesi di carcere, ma non espulso

GINEVRA – Vi avevamo raccontato nel 2018 di quanto avvenuto su un campo di calcio del Canton Ginevra, in occasione della sfida tra Versoix e FC Kosova: una vera e p...
15.10.2021
Sport

“È come se mi avessero tolto l’aria. 5 anni di squalifica… sono troppi”

LOCARNO – 5 anni di squalifica. Questa la decisione presa dalla Disciplinare della FTC nei confronti di Saverio Manfreda, reo dei fatti accaduti lo scorso mese dura...
14.10.2021
Sport

«Violento te e tutta la squadra». 17enne calciatrice spagnola annota le offese e le posta

PAMPLONA (Spagna) – 90’ di insulti sessisti, di minacce e appellativi assolutamente volgari. È quello che ha dovuto purtroppo sopportare una 17enne cal...
15.10.2021
Sport