Ticino, 08 settembre 2019

Arrestato a Lugano un italiano ricercato per duplice omicidio

Un 51enne italiano è stato arrestato venerdì sera in un hotel del luganese, riferiscono il pubblico ministero e la polizia cantonale del Ticino nella giornata di sabato. L'uomo è sospettato di essere l'autore di un doppio omicidio.

Il 51enne era oggetto di un mandato di arresto emesso dall'Ufficio federale di giustizia a seguito di un mandato di arresto internazionale emesso dal tribunale di Crotone, in Italia. Le autorità italiano indagano su un doppio omicidio aggravato, occultamento e violazione della legge sulle armi, per fatti avvenuti a Mesoraca, in Calabria, il 21 aprile 2019.

L’uomo è infatti ritenuto tra i responsabili della morte di Rosario e Salvatore Manfreda, padre e figlio scomparsi dalla loro azienda di Mesoraca.

Secondo i media italiani il duplice omicidio sarebbe stato commesso per motivi legati a difficili rapporti di vicinato. "Un omicidio condotto con modalità mafiose per motivi banali" aveva dichiarato lo scorso luglio alla stampa il procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia. In particolare si sarebbe
trattato di una questione di sconfinamento del bestiame nei terreni dei “rivali”.

I due sarebbero stati uccisi a colpi di fucile e poi fatti sparire nelle campagne crotonesi. Il loro fuoristrada fu trovato bruciato ad una ventina di chilometri da Mesoraca nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa.

Mercoledì scorso 4 aprile, gli inquierenti italiani hanno trovato due cadaveri in avanzato stato di decomposizione in un burrone nei pressi di Crotone. Le due salme sono state trasferite all’ospedale di Crotone per essere sottoposti all’autopsia e secondo i primi riscontri è probabile che i due corpi siano proprio di padre e figlio scomparsi a Pasqua.

Come riferisce sempre la polizia cantonale, la sua posizione e il suo arresto, effettuati venerdì sera a Lugano dalla polizia cantonale, sono il risultato di un'importante attività di indagine, in collaborazione con le autorità calabresi. La sua estradizione avrà luogo presto. La polizia cantonale specifica inoltre che sulla vicenda non saranno rilasciate altre informazioni.

Guarda anche 

“Mondiale di grande livello. Occhio alla nostra nazionale”

LUGANO - Dopo l’edizione del 2015 la Cechia, con Praga e Ostrava, ospita nuovamente il Mondiale del gruppo A e il pubblico sta rispondendo in massa in modo gio...
19.05.2024
Sport

La Svizzera verserà 20 milioni di franchi all'Italia per gestire i migranti

La collaborazione tra Svizzera e Italia non è delle migliori, in particolare se si pensa che Roma si rifiuta di rispettare gli accordi di Dublino per il trasferime...
19.05.2024
Svizzera

Lugano straripante, ma l’YB ha le mani sul titolo

LUGANO – A ripensare alle sconfitte casalinghe rimediate contro lo Stade Lausanne e contro il San Gallo, al pareggio in casa del Winterthur, ci sarebbe da mangiarsi...
17.05.2024
Sport

Massima resa, col minimo sforzo: la Svizzera continua il suo cammino

PRAGA (Rep. Ceca) – Non ha passeggiato, a livello di gol, ma ha fatto il suo: la Svizzera, ieri, ha colto il suo quarto successo nel Mondiale in corso d’opera...
16.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto