Ticino, 08 settembre 2019

Arrestato a Lugano un italiano ricercato per duplice omicidio

Un 51enne italiano è stato arrestato venerdì sera in un hotel del luganese, riferiscono il pubblico ministero e la polizia cantonale del Ticino nella giornata di sabato. L'uomo è sospettato di essere l'autore di un doppio omicidio.

Il 51enne era oggetto di un mandato di arresto emesso dall'Ufficio federale di giustizia a seguito di un mandato di arresto internazionale emesso dal tribunale di Crotone, in Italia. Le autorità italiano indagano su un doppio omicidio aggravato, occultamento e violazione della legge sulle armi, per fatti avvenuti a Mesoraca, in Calabria, il 21 aprile 2019.

L’uomo è infatti ritenuto tra i responsabili della morte di Rosario e Salvatore Manfreda, padre e figlio scomparsi dalla loro azienda di Mesoraca.

Secondo i media italiani il duplice omicidio sarebbe stato commesso per motivi legati a difficili rapporti di vicinato. "Un omicidio condotto con modalità mafiose per motivi banali" aveva dichiarato lo scorso luglio alla stampa il procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia. In particolare si sarebbe trattato di una questione di sconfinamento del bestiame nei terreni dei “rivali”.

I due sarebbero stati uccisi a colpi di fucile e poi fatti sparire nelle campagne crotonesi. Il loro fuoristrada fu trovato bruciato ad una ventina di chilometri da Mesoraca nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa.

Mercoledì scorso 4 aprile, gli inquierenti italiani hanno trovato due cadaveri in avanzato stato di decomposizione in un burrone nei pressi di Crotone. Le due salme sono state trasferite all’ospedale di Crotone per essere sottoposti all’autopsia e secondo i primi riscontri è probabile che i due corpi siano proprio di padre e figlio scomparsi a Pasqua.

Come riferisce sempre la polizia cantonale, la sua posizione e il suo arresto, effettuati venerdì sera a Lugano dalla polizia cantonale, sono il risultato di un'importante attività di indagine, in collaborazione con le autorità calabresi. La sua estradizione avrà luogo presto. La polizia cantonale specifica inoltre che sulla vicenda non saranno rilasciate altre informazioni.

Guarda anche 

Frontaliere condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso una prostituta

Un lavoratore frontaliere francese è stato condannato in appello a 30 anni di carcere per aver ucciso nel 2016 una prostituta rumena a Sullens, nel canton Vaud. La...
25.09.2021
Svizzera

Fa tutto il GC, ma la beffa è bianconera

LUGANO – C’era molta attesa, inutile negarlo, per la prima partita del Lugano targato Mattia Croci-Torti. Il Crus, dopo 2 match vissuti da allenatore ad inter...
24.09.2021
Sport

HCL, piove sul bagnato: out anche Josephs

LUGANO – Dopo Carr ora anche Troy Josephs: l’attaccante americano sarà assente dalle competizioni per le prossime 4-6 settimane, dopo la frattura al ma...
23.09.2021
Sport

FC Lugano: Mattia Croci-Torti è il “nuovo” allenatore

LUGANO - Tanti nomi, tante supposizioni ma alla fine il Lugano ha deciso che il suo allenatore lo aveva già in casa: Mattia Croci-Torti è stato confermato a...
20.09.2021
Sport