Svizzera, 05 settembre 2019

Più della metà dei beneficiari di assistenza sono stranieri

Nel 2017 oltre la metà dei beneficiari di prestazioni assistenziali in Svizzera era di nazionalità straniera. Su un totale di 345'348 beneficiari circa il 57% era di nazionalità straniera, ossia 195'900 beneficiari stranieri. È quanto afferma lo stesso Consiglio federale in una risposta ad un'interpellanza del consigliere nazionale Erich Hess (UDC / BE).

Tra i quasi 200'000 beneficiari stranieri, gli eritrei figurano in cima alla lista (32'864), seguiti dai siriani (17'220) e dai cittadini di Serbia, Montenegro e Kosovo (14'882) mentre afgani, turchi, italiani e portoghesi superano le 10'000 unità.

Circa il 36% dei beneficiari stranieri era in possesso di un permesso di soggiorno e oltre un terzo ha ricevuto più di 80'000 franchi.

Guarda anche 

L’incubo di un indipendente: “Non voglio finire in assistenza”

A soffrire per l’emergenza coronavirus sono i cittadini costretti a rinunciare alle proprie abitudini più elementari. Ma sono anche e soprattutto le attivit&...
23.03.2020
Ticino

“Non ho più sintomi, eppure il tampone è ancora positivo”. Moglie e figli sono in Svizzera

ROMA (Italia) – Sono passati circa 10 giorni da quando Nicola Porro, noto giornalista italiano, ha annunciato di aver contratto il coronavirus. Le sue condizioni or...
23.03.2020
Magazine

Arriva l’ufficialità: annullati i nostri Mondiali di hockey!

ZURIGO – Lo si immaginava, lo si supponeva e si attendeva soltanto l’ufficialità che è arrivata in questi minuti: i Mondiali di hockey su ghiacc...
21.03.2020
Sport

Migliaia di svizzeri sono bloccati all'estero

Le vacanze e i soggiorni all'estero di migliaia di cittadini svizzeri si sono rapidamente trasformati in un incubo nelle scorse. Con le restrizioni al traffico aereo ...
19.03.2020
Svizzera