Mondo, 05 settembre 2019

Brexit a rischio? Il parlamento britannico chiede un rinvio se non c'è accordo con l'UE

Il parlamento britannico ha approvato mercoledì un disegno di legge che richiede al premier Boris Johnson di chiedere all'UE un nuovo rinvio della Brexit per evitare un'uscita dal blocco senza accordo. Il Primo Ministro ha immediatamente risposto presentando una mozione che chiede elezioni anticipate, mozione che è stata respinta dal Parlamento.

Questo voto è un altro ostacolo per il capo del governo britannico, determinato a far uscire il suo paese dall'UE il 31 ottobre, anche senza un accordo di divorzio. Fortemente contrario a qualsiasi ulteriore rinvio, Boris Johnson ha accusato i deputati che hanno votato la legge di "sabotare" i negoziati in corso con l'Unione europea. Li ha invitati ad approvare una proposta di elezioni anticipate il 15 ottobre, sperando di ottenere una nuova maggioranza che sostenga la sua strategia sulla Brexit in vista del Consiglio europeo del 17-18 ottobre.

Ma i deputati hanno respinto la mozione del governo. Quest'ultimo ha ottenuto solo 298 voti, meno della maggioranza dei due terzi della Camera dei Comuni necessaria per essere adottata, dopo che i rappresentanti eletti dell'opposizione laburista si sono astenuti. Si tratta della terza battuta d'arresto per Boris Johnson in 24 ore.

Martedì il Primo Ministro aveva perso la maggioranza assoluta alla Camera: un deputato ha lasciato il partito mentre altri 21 sono stati cacciati dal partito conservatore per aver votato con l'opposizione.

Guarda anche 

"A Bellinzona bisogna cambiare approccio verso i giovani"

Oggi incontriamo Manuel Donati, candidato al Consiglio comunale di Bellinzona che il prossimo 5 aprile dovrà difendere il suo seggio nel legislativo della capitale...
24.02.2020
Ticino

L’Italia si scopre l’anello debole d’Europa

Adesso l’Italia diventa l’anello debole d’Europa nella trincea del coronavirus. I Paesi europei iniziano a temere i focolai che si sono s...
24.02.2020
Mondo

Coronavirus: Ferma la Serie A… a rischio anche l’Europa League. C’è chi propone: “Giochiamola in Svizzera”

MILANO (Italia) – La Serie A nella giornata di ieri si è fermata: ben quattro partite non si sono disputate per il Coronavirus, tra questa Inter-Sampdoria ch...
24.02.2020
Sport

Il governo britannico annuncia la fine della libera circolazione, "entrano solo lavoratori qualificati che parlano inglese"

Il governo britannico ha svelato mercoledì il suo nuovo sistema di immigrazione a punti post Brexit, che entrerà in vigore alla fine del periodo di transizi...
20.02.2020
Mondo