Svizzera, 29 agosto 2019

Aspirante frontaliere propone di boicottare la Svizzera perchè una ditta gli ha risposto che assumono residenti

Boicottare i prodotti made in Switzerland perchè una ditta gli ha risposto negativamente a una candidatura di lavoro, giustificando il rifiuto con il fatto che la ditta "dà precedenza a persone residenti sul territorio". È la singolare idea che ha avuto un cittadino italiano in cerca di lavoro, idea che ha condiviso in (almeno) uno dei tanti gruppi dedicati ai frontalieri presenti su Facebook. "Volevo condividere questa mia esperienza – scrive l'uomo (vedi sotto il messaggio originale) – sto cercando lavoro e mi sono ritrovato con risposte di ditte che danno la precedenza a residenti".

A sostegno del suo scritto l'aspirante frontaliere pubblica una presunta mail di una ditta in cui effettivamente si comunica che non si può dare seguito alla candidatura perchè la ditta sostiene di dare la precedenza a persone residenti. Una risposta che il cittadino italiano non ha apprezzato a tal punto che, oltre a condividere la sua esperienza su Internet e proporre il boicottaggio dei prodotti svizzeri, avrebbe addirittura interpellato l'ambasciatore italiano a Berna. La quale però, a suo dire, se n'è "lavato le mani". Andrà meglio con il boicottaggio?


Guarda anche 

"La metà dei migranti malati scappa prima di terminare il trattamento sanitario iniziato", tra questi casi di tubercolosi e hiv

La metà dei migranti che giungono in Italia interrompono il trattamento sanitario iniziato scappando dalla struttura di cui erano ospiti. A riferirlo è il d...
14.11.2019
Mondo

Una Svizzera giovane, grintosa e… vincente! Funziona la formula di Fischer

KREFELD (Germania) – Dopo i buoni risultati ottenuti negli scorsi anni ai Mondiali, e con il prossimo appuntamento iridato casalingo che si avvicina, la Svizzera st...
11.11.2019
Sport

L'aiuto ai clandestini continuerà ad essere un reato

Le persone che aiutano i migranti ad entrare illegalmente nel Paese saranno comunque punite. La commissione competente del Consiglio nazionale ha respinto con 15 voti fav...
09.11.2019
Svizzera

Abusava della figliastra minorenne e si filmava: espulso verso il Congo

Per oltre quattro anni ha abusato sessualmente della figliastra minorenne. Ha più volte fotografato e filmato i suoi abusi. Ha persino fatto abusare la vittima da ...
09.11.2019
Svizzera