Mondo, 26 agosto 2019

Uomini armati e mascherati sparano su una spiaggia pubblica in Svezia, colpiti una madre e suo figlio

Diversi uomini armati e con il volto mascherato hanno aperto il fuoco su una spiaggia molto frequentata di Ribersborg, nel sud della Svezia. Una donna e suo figlio sono stati colpiti dai proiettili e l'uomo che li accompagnava e rimasto sotto shock. Tutti e tre sono stati immediatamente soccorsi, con la donna che si trova in uno stato critico.

All'incirca alle 10 ora locale di lunedì, una banda di numerosi aggressori mascherati ha sparato tra otto e dieci colpi, secondo quanto riferito da più testimoni, prima di fuggire dalla scena attraverso i terreni di un condominio vicino.

Secondo quanto riferito dai media svedesi, la donna stava trasportando il bambino quando fu colpita da un proiettile nell'attacco. L'uomo con cui si trovavano è rimasto traumatizzato. Non è ancora stato possibile appurare se i tre fossero i bersagli dell'attacco o se invece siano rimasti colpiti in modo accidentale.

Soccorsi e polizia sono stati immediatamente inviate sul posto e le autorità hanno istituito un cordone di sicurezza nell'area. Cani della polizia specializzati sono già sulle tracce degli autori. Le tre vittime sono state trasportate in un ospedale vicino per le cure.

"Questo è uno dei crimini più gravi che siano mai successi qui, quindi stiamo impiegando tutte le nostre risorse per indagare su di esso e inviando anche funzionari a parlare con persone che si trovavano vicino alla scena dell'attacco, che potrebbero essere disturbati da ciò che è accaduto", ha dichiarato Calle Persson della polizia di Malmö ha detto al portale svedese "The Local".

Per ora sono poche le immagini disponibili dell'accaduto ma il sito svedese svt.se ha pubblicato un video dove si vede uno degli assalitori lasciare la scena (disponibile qui).

Guarda anche 

“La Svezia e le 100 esplosioni”, anche i mass media si accorgono del fallimento del multiculturalismo svedese

Quando il presidente americano Donald Trump menzionò, durante un comizio nel febbraio 2017, la Svezia quale esempio di paese occidentale rovinato dall'immigraz...
14.11.2019
Mondo

Svezia, quattro migranti arrestati per uno stupro di gruppo su una ragazzina 13enne

Quattro eritrei sono stati arrestati con l'accusa di aver brutalmente violentato una ragazza svedese di 13 anni, a Hallsberg, nel centro del paese scandinavo. Gli ...
11.11.2019
Mondo

Lugano, se non segni non vinci. Ma la crescita è evidente

SAN GALLO – La matematica non ha ancora chiuso le porte europee al Lugano, ma ora i bianconeri per sognare un passaggio del turno in Europa League devono centrare i...
08.11.2019
Sport

Roba da mangiarsi le mani: ma dov’era il Lugano nel primo tempo?

MALMÖ (Svezia) – Hai voglia a parlare di impresa, di vincere a Malmö, hai voglia a sognare di salire a quota 4 in classifica e di sperare in uno storico p...
25.10.2019
Sport