Sport, 20 agosto 2019

Sfide stellari e incroci da capogiro: ecco le insidie europee del Lugano

Mancano ancora 21 squadre per completare il quadro definitivo delle formazioni che prenderanno parte alla fase a gironi: i bianconeri, in quarta fascia, potrebbero sfidare la Roma o lo United

LUGANO – Mancano ancora i playoff, mancano 10 giorni al sorteggio che si terrà a Montecarlo il prossimo 30 agosto alle 13, mancano ancora le ultime 21 qualificate alla fase a gironi, ma il dolce pensiero dell’avventura in Europa League del Lugano si avvicina. Proprio quel Lugano che, dopo l’esordio stagionale vincente di Zurigo, non è più riuscito né ad assaporare il gusto della vittoria, né tantomeno quello del gol (Coppa Svizzera esclusa): in campionato c’è da ritrovare la retta via, c’è da ritrovare il feeling giusto, ma l’avvicinarsi del sorteggio europeo rende tutti orgogliosi e nel contempo curiosi.

C’è da scoprire il cammino del Lugano in Europa League, un Lugano che torna a calcare i campi europei dopo l’ottima esperienza della stagione 2017/18. Un Lugano che ha meritato questa qualificazione e che si sfrega le mani non solo per il budget e i premi aumentati da parte della UEFA, ma anche per i possibili intrecci e le possibile sfide che Sabbatini e compagni potrebbero affrontare nella manifestazione continentale.

I ragazzi di Celestini, praticamente sicuri di essere in quarta fascia, affronteranno una tra Siviglia, Arsenal, Porto, Roma, Manchester United, Dinamo Kiev, Besiktas, Sporting Lisbona, CSKA Mosca, Wolfsburg e Lazio. Ma attenzione ad Ajax e Olympiakos che, impegnate nei preliminari di Champions League, potrebbero cambiare gli equilibri anche di questa fascia.

Dalla seconda potrebbe uscire una tra Borussia Mönchengladbach, PSV Eindhoven, Celtic o Eintracht Francoforte, qualora queste ultime tre dovessero superare: altre compagini con un’ottima storia passata o recente.

Altri pericoli potrebbero arrivare dalla terza fascia, dopo potrebbero essere inserite il Torino (o il Wolverhampton), oppure il Feyenoord, il Malmö, il Partizan Belgrado, il Getafe o il Saint-Etienne.

Si prospetta, quindi, un gruppo davvero interessante, davvero coinvolgente e faticoso, ma che potrebbe davvero attrarre un folto pubblico.

Guarda anche 

“Il PSE: ora un FCL completo per Mansueto e un atto di coraggio della Città”

LUGANO – Il giorno dopo è sempre quello più bello. Quando vivi con pathos una vittoria, un risultato importante, difficilmente riesce a godertelo imme...
29.11.2021
Sport

HCL, ancora troppi errori individuali

LUGANO - Alcune considerazioni dopo la sfida fra i bianconeri e il Friborgo di venerdì sera, sfida terminata con la vittoria degli ospiti all'overtime (3-...
29.11.2021
Sport

Quando ACB e Chiasso comandavano in Ticino

BELLINZONA - Oggi al Comunale (ore 14.30) si gioca il derby di Prima Promotion Bellinzona-Chiasso. Si tratta del secondo in stagione: il primo si disputò in a...
28.11.2021
Sport

Lugano lanciatissimo: addirittura secondo!

ZURIGO - Per una notte i bianconeri sono secondi in classifica. Bene. Non accadeva dallo scorso inverno, quando sulla panchina c'era Maurizio ...
28.11.2021
Sport