Ticino, 09 agosto 2019

Sui social i video delle sue corse, oltre i limiti e senza patente: fermato

BELLINZONA - Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 07.08.2019 a Bellinzona è stato fermato un 24enne cittadino svizzero domiciliato nel Bellinzonese.

Il giovane, nonostante la revoca della licenza di condurre a causa di ripetute gravi infrazioni, era al volante di una vettura sportiva di grossa cilindrata di proprietà della compagna.

L'intervento è scaturito a seguito di una segnalazione giunta alla Polizia cantonale e dalle successive verifiche dei profili social del 24enne.

Profili sui quali il giovane postava i suoi video alla guida, su strade ticinesi e di altri cantoni.

Ad esempio, in una strada di valle, ha circolato a una velocità di oltre 180 chilometri orari in un tratto con il limite consentito di 80 chilometri orari, mettendo in grave pericolo la sua incolumità e quella degli altri utenti della strada.

Il giovane è stato denunciato al Ministero pubblico per guida senza autorizzazione (art. 95 cpv 1 LCStr) e per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale (art.90 cpv3 e 4 LCStr). La compagna è stata invece denunciata per concessa guida (art. 95 cpv 1 LCstr) e stato difettoso dei veicoli (art. 93 LCStr). La vettura è stata sequestrata e sarà sottoposta a verifiche relative alla sua idoneità alla circolazione e alla sua potenza.

Guarda anche 

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, lunedì 13 luglio, si contano 3'3...
13.07.2020
Ticino

"Quali conseguenze per chi sapeva del padre violento e non ha segnalato?"

Quali saranno le conseguenze per i docenti che sapevano del clima di violenza all'interno di una famiglia siriana, dove il padre per anni ha maltrattato moglie e figl...
12.07.2020
Ticino

8 anni di carcere al padre di famiglia che maltrattava moglie e figli, "nel mio paese si fa così"

Dovrà scontare otto anni di carcere il 49enne padre di famiglia siriano a processo con l'accusa di aver maltrattato brutalmente moglie e figli con la giustific...
11.07.2020
Ticino

"Il virus non è mutato"

L'aumento dei contagi da coronavirus in Svizzera (e in Ticino) continua a creare preoccupazione. Le autorità cantonali, per esempio, hanno nuovamente alzato il...
10.07.2020
Ticino