Svizzera, 06 agosto 2019

"Cassis deve dimettersi con effetto immediato"

"Domenica nel Sonntagsblick è uscita un’intervista scandalosa del consigliere federale PLR, nel quale affermava che da lui non sentiremo mai dire Switzerland First, dal momento che "la Confederazione non deve perseguire i suoi interessi a scapito di altri paesi"". Inizia così un comunicato stampa dei Giovai UDC Svizzera.

"Peccato che secondo l'articolo 2 Abs 1 della Costituzione Svizzera "La Confederazione Svizzera tutela la libertà e i diritti del Popolo e salvaguarda l'indipendenza e la sicurezza del Paese". L'interesse della Svizzera e dei suoi cittadini è quindi indispensabile prima di qualsiasi altro interesse. Ciò vale in particolare per tutti i consiglieri federali, compresi quelli che vogliono segretamente la Svizzera all'interno dell'UE. Lo stesso Cassis, che, in quanto cittadino ticinese, dovrebbe prestare particolare attenzione alle conseguenze negative della libera circolazione delle persone e opporsi con forza alla sua estensione attraverso questo accordo quadro istituzionale, ha apparentemente deciso di diventare un diplomatico dell'Unione europea".

E ancora: "Il consigliere federale Ignazio Cassis, in qualità di rappresentante della Confederazione e capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), non è più credibile. Per i Giovani UDC Svizzera un simile comportamento contro gli interessi della popolazione è assolutamente inaccettabile. Il Giovani UDC Svizzera chiedono quindi che il ministro si dimetta con effetto immediato e che consegni il suo posto a chi è più serio riguardo agli interessi del popolo svizzero, della Costituzione federale e dei cittadini".

Guarda anche 

Sempre più stressati e emotivamente esausti sul lavoro

Sempre più stress nel mondo professionale. Nel 2017 il 21% delle persone attive molto spesso era stressato al lavoro; nel 2012 queste persone erano il 18%. In gene...
20.08.2019
Svizzera

Secondo trimestre 2019: il numero degli occupati aumenta dell'1,1%; il tasso di disoccupazione ai sensi dell'ILO scende al 4,2%

Il numero di occupati in Svizzera è cresciuto dell’1,1% tra il secondo trimestre del 2018 e quello del 2019. Nello stesso lasso di tempo, il tasso di disoccu...
20.08.2019
Svizzera

Dal "Sasso del diavolo" al "Cristallo di Roccia", due premi per i trasporti meno e più virtuosi

BELLINZONA – Un premio che è meglio non vincere.  L'Iniziativa delle Alpi assegna il premio per sensibilizzare i consumatori sui trasporti nascosti ...
19.08.2019
Svizzera

Cross cede il Gruppo Swiss Tools a Schaublin SA, una società affiliata di RBC Bearings Incorporated

  Pfäffikon, 15 agosto 2019 – L'azienda svizzera di private-equity Cross ha venduto la propria partecipazione di maggioranza al Gruppo Swiss To...
15.08.2019
Svizzera