Ticino, 05 agosto 2019

Agente della Polizia cantonale sotto inchiesta

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che, in seguito a una serie di accertamenti amministrativi relativi alla gestione di oggetti sequestrati nell'ambito di inchieste penali, e in particolare di alcune armi, sono state riscontrate delle irregolarità. Situazione che, su segnalazione della stessa Polizia cantonale al Ministero pubblico, ha poi portato all'apertura di un procedimento penale nei confronti di un agente della Polizia cantonale.

L'inchiesta, subito avviata e nelle fasi iniziali, si concentra in particolare sulle ipotesi di reato di appropriazione indebita e sottrazione di cose requisite o sequestrate. Gli accertamenti sono coordinati dal Procuratore generale Andrea Pagani. Parallelamente, il Comando della Polizia cantonale ha già intrapreso i necessari provvedimenti proponendo la sospensione dell'agente all'Autorità di nomina.

Guarda anche 

Evoluzione della disoccupazione, niente di buono all'orizzonte

Nel secondo trimestre 2019, il tasso di disoccupazione SECO in Ticino è stato pari al 2.5%, un valore analogo a quello del secondo trimestre 2018. Sembra quindi es...
20.08.2019
Ticino

Battista Ghiggia: "Mi rivolgo proprio a te, tramite Facebook!"

Ciao a tutti amici di Facebook! Sono molto contento di interagire con voi in modo diretto e senza filtri. Sì, hai capito bene! Mi rivolgo proprio a te! A te ch...
20.08.2019
Ticino

Park Hotel, non ci fu intervento di terzi

LUGANO - In riferimento al rinvenimento del corpo senza vita di una 68enne cittadina svizzera il 27 luglio scorso in un albergo di Lugano, il Ministero pubblico comunica ...
20.08.2019
Ticino

Incidente al Gottardo, galleria chiusa fino alle 18

AIROLO – Incidente nel tunnel del Gottardo, in territorio urano. Erano circa le 13.45 quando nel sinistro sono rimasti coinvolti tre veicoli, con a bordo una decina...
19.08.2019
Ticino