Sport, 22 luglio 2019

Ehi Lugano, sei primo in classifica! Che partenza per i bianconeri!

Il 4-0 rifilato allo Zurigo ha mostrato tutte le potenzialità di questa squadra che per una settimana può anche godersi la vetta della classifica

ZURIGO – È vero che dopo una sola giornata, “basta” vincere per ritrovarsi nelle prime posizioni in classifica, ma il primo posto in solitaria di questo Lugano, frutto del clamoroso 4-0 rifilato ieri allo Zurigo, fa davvero bene, fa felici un po’ tutti dalle parti di Cornaredo e mostra che i bianconeri hanno ancora tanti margini di crescita.

“Mi aspetto grandi cose”, si era lasciato sfuggire Angelo Renzetti domenica scorsa al termine della Casinò Lugano Cup disputata contro l’Inter e… è stato immediatamente accontentato da Sabbatini e compagni. Senza Junior? Con Covilo in panchina, insieme a Holender? Nessun problema perché il Lugano ha sempre dato l’impressione di avere in mano la sfida, nonostante un avvio non facilissimo, e vedere il presidente sorridente e sereno in tribuna è stato sicuramente un bel vedere.

Se fino a pochi mesi fa ci eravamo abituati a vedere grandi prestazioni di squadra spesso sciupate da qualche errore di troppo da parte dei portieri, ora anche quel tassello è andato a incastrarsi in modo perfetto: Baumann, proprio quel Baumann, sembra un altro portiere e dopo le belle parate mostrate contro i nerazzurri di Antonio Conte, l’estremo difensore è stato nuovamente preziosissimo questa volta su Kololli.

Se a tutto questo si aggiungono le triangolazioni ammirate in fase offensiva, la pulizia del gioco in fase arretrata, le verticalizzazioni e il gioco di appoggio degli attaccanti e le reti “alla Del Piero” di Aratore… possiamo dire che questo Lugano ha iniziato proprio col piede giusto.

Guarda anche 

Artecasa Lugano: Ecco i vincitori dei premi del design e dell’architettura sostenibile

Svelati e premiati i vincitori dei due prestigiosi premi di artecasalugano ’19 alla presenza della giuria, degli sponsor e degli organizzatori: LDD – Award 19...
21.10.2019
Ticino

“Triste di lasciare Lugano. Un grazie ai tifosi e ai miei compagni, non vi dimenticherò”. Le ultime parole “svizzere” di Spooner

LUGANO – Due storie su Instagram per salutare tutti, per ufficializzare la sua partenza da Lugano e dalla Svizzera: Ryan Spooner ha usato i social per dire “a...
21.10.2019
Sport

Coppa malandrina: Lugano e Ambrì salutano con qualche mugugno (e cerotti)

DAVOS/BIENNE – Niente da fare, la Coppa Svizzera non arriverà in Ticino nemmeno quest’anno: Lugano e Ambrì, infatti, ieri hanno dovuto salutare ...
21.10.2019
Sport

Un punticino, qualche rammarico e un Lugano che in casa non vince mai

LUGANO – Dopo il pareggio colto contro la Dinamo Kiev in Europa League e il successo di Sion, questa volta il Lugano… si è fermato al palo in casa con...
21.10.2019
Sport