Mondo, 11 luglio 2019

Genova: anziana povera condannata al carcere per furto di alimentari

Una ottantenne di Genova è stata condannata a due mesi e venti giorni di carcere per aver rubato generi alimentari del valore di 20 euro. È la condanna, impietosa, data da un giudice a questa anziana signora, vedova, ex segretaria d’azienda e che vive in stato di povertà.

Come riporta il sito "Genova Today", la donna era stata sorpresa a rubare in un supermercato del centro pane, carne, biscotti e una bottiglia di limoncello per una somma totale di 20 euro. L’anziana è stata quindi denunciata, processata
e infine condannata in un iter che l'articolista che ha riportato la notizia definisce sorprendentemente veloce che "in tanti casi, tra rinvii, appelli e legittimi impedimenti non sembra sempre funzionare in Italia".

La signora è stata condannata con l'accusa di furto aggravato, e a niente sono valse le parole delsuo avvocato difensore che in aula aveva invocato lo stato di necessità a causa di una evidente indigenza economica. Per il giudice infatti, quel furto, nonostante sia stato fatto per mangiare, andava punito.

Guarda anche 

Asilo, il Parlamento chiede più fermezza con l'Italia

Dopo il Consiglio degli Stati dello scorso giugno, martedì è stato il Consiglio nazionale ad accogliere una mozione di Damian Müller (PLR/LU) che chied...
20.12.2023
Svizzera

Scappano dalla polizia italiana e vengono fermati nel Canton Uri: arrestati 14 migranti

Un furgone immatricolato in Francia ha tenuto occupate le forze dell'ordine italiane e svizzere venerdì. Il veicolo era sfuggito per la prima volta ad un contr...
16.12.2023
Svizzera

Un'antica villa romana scoperta nei pressi del Colosseo

Il Ministero della Cultura italiano ha annunciato martedì la scoperta di una lussuosa "domus" romana di oltre 2000 anni, tra cui un mosaico "incompa...
13.12.2023
Mondo

Secondo l'Unicef un quinto dei bambini in Svizzera vive in povertà

Anche se la Svizzera è conosciuta per essere un paese benenstante, molti bambini vivono in stato di povertà. Quasi uno su cinque secondo un rapporto Unicef ...
08.12.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto