Svizzera, 05 luglio 2019

Disturbi gastrointestinali anche alla caserma di Bière

Nell’esercito svizzero c’è un vero e proprio problema di intossicazione alimentare. Dopo il caso di ieri alla caserma di Jassbach (Berna), anche diverse reclute di stanza a Bière (Vaud) sono state colpite da vomito e diarrea. Il portavoce dell’esercito Stefan Hofer ha confermato che “almeno 17 reclute hanno accusato problemi di salute la notte scorsa”. Contattata da Tio.ch, una recluta ticinese afferma che “potrebbe essere colpa del pollo o di un’insalata di patate. Tutti quelli che l’hanno mangiata stanno male”. “La causa dei disturbi gastrointestinali – conclude Hofer – non è ancora nota ed è oggetto di indagine”.

Guarda anche 

Madre compra un coltello a suo figlio, un anno dopo finisce in un'odissea giudiziaria

Comprare un piccolo coltello al figlio di 10 anni è costato caro a Barbara (nome di fantasia), una madre ginevrina, che, a causa del suo acquisto, è finita ...
16.09.2019
Svizzera

Quadri: "Troppe naturalizzazioni facili e mai un ritiro del passaporto"

*Dal Mattino della Domenica. Di Lorenzo Quadri Ohibò: al jihadista Umit Y., ex impiegato di Argo1, verrà (forse) tolta la cittadinanza svizz...
16.09.2019
Svizzera

"Basta regalare passaporti. Qui o si cambia registro o è la fine"

*Dalla prima pagina del Mattino della Domenica Ah, ecco: al jihadista turco, naturalizzato svizzero, che lavorava (?) per Argo1, verrà forse ritirata la cittadi...
16.09.2019
Svizzera

Per Micheline Calmy-Rey il miliardo di coesione all'UE non è sufficiente, "bisogna aumentare l'importo in segno di buona volontà"

Secondo l'ex Consigliera federale socialista Micheline Calmy-Rey la Svizzera dovrebbe aumentare il contributo previsto all'Unione europea, attualmente 1 miliardo ...
15.09.2019
Svizzera