Svizzera, 05 luglio 2019

Disturbi gastrointestinali anche alla caserma di Bière

Nell’esercito svizzero c’è un vero e proprio problema di intossicazione alimentare. Dopo il caso di ieri alla caserma di Jassbach (Berna), anche diverse reclute di stanza a Bière (Vaud) sono state colpite da vomito e diarrea. Il portavoce dell’esercito Stefan Hofer ha confermato che “almeno 17 reclute hanno accusato problemi
di salute la notte scorsa”. Contattata da Tio.ch, una recluta ticinese afferma che “potrebbe essere colpa del pollo o di un’insalata di patate. Tutti quelli che l’hanno mangiata stanno male”. “La causa dei disturbi gastrointestinali – conclude Hofer – non è ancora nota ed è oggetto di indagine”.

Guarda anche 

"Morto il primo bambino contagiato da coronavirus in Svizzera"

Le autorità federali si sono riunite oggi a Berna per aggiornare la popolazione circa l'emergenza coronavirus in Svizzera. All'incontro informativo hanno p...
29.05.2020
Svizzera

Pensionato investe bambino con la carozzina elettrica e fugge, condannato

È un incidente decisamente insolito quello che ha portato al processo di un pensionato vodese che aveva investito un bambino con una carozzina elettrica per poi fa...
28.05.2020
Svizzera

"Niente seconda ondata di coronavirus"

Sono dichiarazioni destinate a fare discutere quelle rilasciate dal membro della task force scientifica della Confederazione Marcel Tanner, secondo il quale "non ci ...
28.05.2020
Svizzera

A Ginevra i clandestini saranno risarciti per non aver potuto lavorare

Indennizzati per non aver potuto lavorare, pur non avendo il diritto di risiedere o lavorare in Svizzera. La chiusura parziale delle attività economiche causata da...
28.05.2020
Svizzera