Sport, 02 luglio 2019

Tesillo shock, teme la stessa fine di Escobar: “Ho sbagliato il rigore e mi vogliono morto”

Il suo errore nei calci di rigore contro il Cile è costato l’eliminazione dalla Copa America e ora teme per sé e per la sua famiglia

BOGOTÀ (Colombia) – Vive con la paura, vive con il ricordo di quanto avvenuto nel 1994 ad Andrés Escobar, che venne ucciso per aver realizzato l’autorete decisiva che eliminò già nella fase a gironi la Colombia da USA ’94 – quando i Cafeteros erano accrediti di essere tra i favoriti per la vittoria finale –, vive con l’agitazione perché la sua colpa è quella di aver sbagliato venerdì scorso il rigore decisivo nei quarti di finale di Copa America
contro il Cile.

Dopo quell’errore William Tesillo è stato minacciato di morte, giorno dopo giorno. Lo ha confermato lo stesso 29enne: “Sì, mi vogliono morto. Sui social mi hanno scritto di tutto”, ha spiegato. Anche la moglie non si nasconde: “Ho paura, hanno minacciato anche me e i nostri figli”. Anche il padre di Tesillo si è detto spaventato: “Posso solo pregare, ma bisogna rendersi conto che è solo calco, si può vincere e perdere”.

Guarda anche 

Con mascherine e guanti: il campionato continua!

MANAGUA (Nicaragua) – Mentre in giro per il mondo praticamente tutti i campionati di calcio sono stati sospesi – in Europa fa eccezione al Bielorussia –...
26.03.2020
Sport

“Il coronavirus: come un camion che ti investe. Eroi chi vive in 70mq con tre figli”

BIRMINGHAM (Gbr) – “Ho avuto i primi sintomi settimana scorsa, sono stati giorni difficili in cui ho preso ogni precauzione per non contagiare chi vive con me...
24.03.2020
Sport

Birra in comune e metro affollata: Atalanta-Valencia ha dato il via al contagio incontrollato in Lombardia

BERGAMO (Italia) – È senza dubbio la zona d’Italia più colpita dal coronavirus, quella in cui si contano più infettati e, purtroppo, anch...
22.03.2020
Sport

Coronavirus. In Bielorussia il campionato è partito a porte aperte. Il rimedio? “Bevete tanta vodka e fate la sauna!”

MINSK (Bielorussia) – Fa quasi impressione a dirlo, ma in Bielorussia neanche il coronavirus ferma il calcio: nonostante 51 casi di positività al COVID-19, i...
20.03.2020
Sport