Sport, 07 giugno 2019

Sempre presente allo stadio dagli anni ’50 nonostante la cecità: il club mette una sua statua nel suo posto

Il Valencia ha omaggiato il suo tifoso più fedele che è scomparso due anni fa

VALENCIA (Spagna) – Stessa ora, stesso posto, stesso stadio: parafrasando la famosa canzone degli 883, potremmo descrivere in questo modo l’attaccamento e l’amore che un tifoso del Valencia ha dimostrato verso il suo club del cuore che ha dedicato la sua vita alla squadra, rinnovando fin dagli anni ’50 l’abbonamento in tribuna centrale al Mestalla. Fila 15, posto 164, questo era quello di Vicente Navarro Aparicio.

Il tutto nonostante una malattia che lo ha reso cieco: sempre presente nonostante non potesse vedere la partita, per amore del Valencia e delle emozioni che il Mestalla gli faceva provare.

Ora il club ha deciso di ricordare il suo tifoso morto 2 anni fa, costruendo nell’anno del centenario una statua in suo onore sul suo posto.

Guarda anche 

Lugano: Novoselskyi alza bandiera bianca!

LUGANO - Tante chiacchiere per nulla, verrebbe da dire, anche se in realtà non è così. Ma alla fine di tutto il succo del discorso resta uno: l&rsquo...
25.06.2019
Sport

Lugano, -1 al closing. Renzetti: “Sono sereno, ma da un momento all'altro…”

LUGANO – Sembra ormai una lunga telenovela, fatta di sguardi, ammiccamenti, ripensamenti, di passi in avanti e di brusche fermate. Ormai non resta, quasi, che aspet...
24.06.2019
Sport

FC Lugano: “Sono molto preoccupato, bisognava chiudere prima”

LUGANO - Closing, ossia la messa a punto di una operazione d’acquisto... A Lugano, versante calcio, non si parla d’altro. Detta in poche parole: Leonid Novose...
24.06.2019
Sport

Caggiano e il suo Paradiso: "Un sogno diventato realtà, ma adesso viene il difficile…"

PARADISO - Faccia a faccia con Antonio Caggiano, presidente del FC Paradiso neo promosso per la prima volta nella storia in Prima Lega Classic. Un traguardo prestigioso c...
23.06.2019
Sport