Mondo, 22 maggio 2019

Nascondeva i reati commessi da richiedenti l'asilo, si dimette ministro olandese

Il ministro della giustizia e della sicurezza olandese Mark Harbers (nella foto) si è dimesso dopo che il suo dipartimento è stato messo sotto accusa di aver minimizzato le statistiche sulla criminalità commessi dai richiedenti asilo.

Il ministero è stato criticato per aver registrato centinaia di casi che riportavano reati gravi tra cui tentato omicidio e aggressioni sessuali nella categoria "altri" invece che in categorie più appropriate.

La vicenda è emersa grazie a un'inchiesta del giornale "De Telegraaf", pubblicato la scorsa settimana in cui in sostanza si accusava il ministero di insabbiare i crimini commessi da rifugiati e richiedenti l'asilo. Le accuse hanno portato a una rapida indagine interna al ministero della giustizia culminata con le dimissioni di Harbers.

Degli oltre 1000 reati che il ministero ha registrato come "altri", 79 erano reati sessuali, che vanno dall'assalto sessuale, all'abuso sessuale di bambini, allo stupro, al possesso di pornografia infantile. La polizia è stata chiamata per 51 casi di aggressione, 31 casi di omicidio o omicidio colposo. Si contavano inoltre 5 rapimenti o sequestri di ostaggi, 4 casi di traffico di esseri umani, e 73 casi di molestie.

Il leader del partito anti-immigrazione VVD Geert Wilders ha accusato il ministero di "spazzare sotto un tappeto" i gravi crimini commessi da richiedenti asilo nei Paesi Bassi.

Il primo ministro Mark Harbers si è dimesso martedì, dicendo che si assumeva la responsabilità politica per un errore di giudizio da parte del suo ministero.

Guarda anche 

Germania, asili mettono al bando la carne di maiale per "rispetto verso l'islam"

Sta suscitando un vivo dibattito in Germania la decisione di diversi asili pubblici di bandire nelle loro mense cibi contenente carne di maiale. La...
26.07.2019
Mondo

Dei corsi di nuoto per i richiedenti l'asilo per far diminuire gli annegamenti

Quasi la metà delle vittime di annegamento in Svizzera sono di origine straniera. Nel 2018 sono state 37 persone a perdere la vita l'anno scorso in laghi e cor...
18.07.2019
Svizzera

"The Game": Il gioco dei migranti pronti a entrare in Italia

Vucjak – Uno dei giovani nepalesi indossa una maglietta bianca con una grande scritta: “World tour”, giro del mondo. Il gruppetto avanza nella bosc...
15.07.2019
Mondo

Richiedente l'asilo minorenne colpisce la sua insegnante rompendogli la mascella, dopo due giorni di carcere di nuovo libero

Un richiedente l'asilo siriano di 14 anni, residente nel comune argoviese di Möriken-Wildegg, ha aggredito la sua insegnante perchè questo voleva controll...
15.07.2019
Svizzera