Svizzera, 17 maggio 2019

La difficile intervista di Maurer con la CNN

Dopo aver incontrato il presidente americano Donald Trump il presidente della Confederazione Ueli Maurer si è prestato a un'intervista all'emittente CNN. Se il contenuto dell'intervista non è probabilmente dei più interessanti, con Maurer che si è mostrato piuttosto riservato circa quanto discusso con Trump, più curioso è il modo in cui lo zurighese ha risposto alle domande. Oltre ad aver bisogno di un interprete per capire ciò che gli viene chiesto, anche se è sempre riuscito a farsi capire Maurer non è sembrato essere stato molto a suo agio a parlare inglese, facendo fatica a pronunciare diverse parole come "confidezialità", per poi confondere "pubblico" (public) con "pubblicità" (publicity).

Il tema dell'intervista è stato incentrato soprattutto sulla situazione con l'Iran, con la Svizzera che svolge il ruolo di mediatore tra gli Stati Uniti e il paese medio orientale. Maurer ha chiarito cosa significa ricoprire questo ruolo, ossia mantenere i contatti tra i due paesi e la protezione dei cittadini americani in Iran.

L'intervista è disponibile sul sito dell'emittente zurighese TeleZüri cliccando qui.

Guarda anche 

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Tensioni USA-Cina, chiuso il consolato cinese a Houston

Gli Stati Uniti hanno ordinato la chiusura del consolato cinese a Houston "per proteggere la proprietà intellettuale americana", ha detto mercoledì...
23.07.2020
Mondo

Tra rinvii, U21 e COVID-19: il calcio svizzero e le sue contraddizioni

LUGANO – Ripartire o non ripartire col calcio giocato. Era questo uno dei tanti interrogativi che nel nostro Paese in molti si ponevano in piena pandemia coronaviru...
16.07.2020
Sport

A ONG attive in Africa la Svizzera versa "salari principeschi", secondo un documento del DFAE

Stipendi "principeschi" pagati a dirigenti di ONG dalla Confederazione. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) avrebbe versato "salari prin...
15.07.2020
Svizzera