Svizzera, 17 maggio 2019

La difficile intervista di Maurer con la CNN

Dopo aver incontrato il presidente americano Donald Trump il presidente della Confederazione Ueli Maurer si è prestato a un'intervista all'emittente CNN. Se il contenuto dell'intervista non è probabilmente dei più interessanti, con Maurer che si è mostrato piuttosto riservato circa quanto discusso con Trump, più curioso è il modo in cui lo zurighese ha risposto alle domande. Oltre ad aver bisogno di un interprete per capire ciò che gli viene chiesto, anche se è sempre riuscito a farsi capire Maurer non è sembrato essere stato molto a suo agio a parlare inglese, facendo fatica a pronunciare diverse parole come "confidezialità", per poi confondere "pubblico" (public) con "pubblicità" (publicity).

Il tema dell'intervista è stato incentrato soprattutto sulla situazione con l'Iran, con la Svizzera che svolge il ruolo di mediatore tra gli Stati Uniti e il paese medio orientale. Maurer ha chiarito cosa significa ricoprire questo ruolo, ossia mantenere i contatti tra i due paesi e la protezione dei cittadini americani in Iran.

L'intervista è disponibile sul sito dell'emittente zurighese TeleZüri cliccando qui.

Guarda anche 

La Svizzera aiuta gli USA a liberare un ostaggio e Trump ringrazia personalmente

Il ruolo della Svizzera nel mediare fra diverse parti in disaccordo fra di loro viene spesso sottaciuto. Per motivi anche comprensibili, ma con la conseguenza che il gran...
05.06.2020
Svizzera

Gli USA aggiungeranno "antifa" alla lista delle organizzazioni terroristiche

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato domenica che la sua amministrazione aggiungerà il movimento di estrema sinistra "antifa" alla lista de...
01.06.2020
Mondo

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

Negli USA si moltiplicano scontri e proteste, diversi morti e feriti

Si moltiplicano negli USA le proteste e gli scontri dopo la morte di un afroamericano durante il suo arresto all'inizio della settimana a Minneapolis. Questo nonostan...
31.05.2020
Mondo