Mondo, 24 aprile 2019

Cattedrale di Notre Dame, gli operai: "Abbiamo eluso il divieto di fumare"

Emergono nuovi dettagli in merito all’incendio di settimana scorsa alla cattedrale Notre-Dame di Parigi. La società responsabile delle impalcature montate attorno alla guglia – riportano i media francesi – ha ammesso che “alcuni dipendenti hanno ignorato il divieto di fumare nel cantiere”.

Il portavoce dell’azienda si è detto “rammaricato del divieto eluso”, escludendo però che fossero i mozziconi di sigarette “la causa principale del rogo” che ha parzialmente distrutto la chiesa simbolo della Città.

L’ammissione è arrivata dopo che, in un articolo, il Canard Enchainé ha rivelato che gli inquirenti hanno trovato sette mozziconi nel cantiere. “In effetti – afferma il portavoce della Le Bras Fre’res –, gli operai hanno ammesso alla polizia di aver effettivamente fumato, ma è fuori questione che un mozzicone abbia dato origine all’incendio”.

Guarda anche 

Secondo un rapporto dell'ONU circa 650'000 persone in Libia sono in attesa di raggiungere l'Europa

Circa 650'000 migranti in Libia sarebbero attualmente in attesa di immigrare in Europa attraverso il Mar Mediterraneo, ha rivelato un rapporto dell'Ufficio delle ...
02.06.2020
Mondo

Gli USA aggiungeranno "antifa" alla lista delle organizzazioni terroristiche

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato domenica che la sua amministrazione aggiungerà il movimento di estrema sinistra "antifa" alla lista de...
01.06.2020
Mondo

È morto Christo, "papà" della passerella sul Lago d'Iseo

È morto all'età di 84 anni l'artista internazionale Christo Vladimirov Javacheff, noto semplicemente come 'Christo' e autore – tra le ...
31.05.2020
Mondo

Gli Stati Uniti tornano nello spazio

Erano le 21.22 ora svizzera, le 15.22 a Cape Canaveral, quando Crew Dragon, la navetta della compagnia Space X di Elon Musk si è staccata da terra dirigendosi vers...
30.05.2020
Mondo