Mondo, 15 aprile 2019

Getta un bambino dal terzo piano senza motivo, il piccolo lotta tra la vita e la morte

È un dramma orribile quello avvenuto venerdì mattina in un centro commerciale a Bloomington, nello stato americano del Minnesota. Un uomo di 24 anni ha preso un bambino di 5 anni e lo ha gettato dal terzo piano. L'aggressore e la vittima non si conoscevano e gli inquirenti "stanno attivamente cercando di capire perché questo è accaduto", ha detto il capo della polizia di Bloomington, Jeff Potts.

Secondo alcuni testimoni, la madre di Landen Hoffmann, questo il nome del bambino, ha dovuto guardare impotente mentre suo figlio cadeva. "Stava urlando:" Che tutti preghino, oh mio Dio, tesoro, qualcuno lo ha buttato oltre il muro", dice Brian Johnson. Il bambino è atterrato al primo piano e l'aggressore è stato arrestato mentre tentava di fuggire, ha riferito l'emittente Fox News. Emmanuel Aranda, questo il nome dell'aggressore, è stato arrestato e incriminato per tentato omicidio.

Al momento, Landen si trova in uno stato serio ma stabile. "Ha dormito tranquillo e continua a combattere con coraggio, è un sopravvissuto!" Ha detto un amico di famiglia domenica. Una raccolta fondi è stata lanciata sul web per aiutare i genitori del ragazzo a pagare le spese mediche. L'autore rende omaggio a Landen, "il più bel ragazzo di 5 anni che puoi incontrare".

to una giornata al Mall of America con sua madre e un amico venerdì mattina, quando uno sconosciuto lo ha catturato brutalmente e lo ha gettato sul balcone del terzo piano senza una ragione apparente. La famiglia non lo conosce e non ha idea del perché questo mostro possa attaccare la loro famiglia " si può leggere sulla pagina di crowdfunding GoFundMe.

Secondo quanto riferiscono i media americani, l'aggressore era stato arrestato tre volte nel 2015 e bandito un anno dal centro commerciale in questione. Nel luglio di quell'anno, la polizia ha ricevuto segnalazioni di un uomo "che lanciava oggetti dal livello più alto del centro commerciale verso il basso".

In un altro episodio, Aranda era entrato in uno dei negozi e, senza dire una parola, aveva distrutto alcuni articoli esposti. Dopo esser stato nuovamente arrestato un mese dopo per aver distrutto un computer in una biblioteca, l'uomo aveva scontato una condanna a 28 giorni di prigione. È stato nuovamente arrestato nell'ottobre del 2015 dopo aver lanciato dei bicchieri a una donna in un ristorante locale.

Guarda anche 

Smollett, la bufala dell’attacco razzista e il flop dei media Usa

Ennesima figuraccia per la sinistra politically correct americana che ha sostenuto l’attacco anti Trump dell’attore gay e afroamerica...
20.04.2019
Mondo

Roger Waters: "La Gran Bretagna con l'arresto di Assange ha violato tutte le norme etiche, morali e legali"

In un'intervista concessa a RT il co-fondatore Pink Floyd e attivista politico Roger Waters ha sostenuto che l'arresto di fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ...
18.04.2019
Svizzera

La VAR sbarca in Super League: a Lugano la presenta Massimo Busacca

LUGANO – Serata importante quella andata in scena questa sera a Lugano, presso l’Hotel De La Paix, dove, in occasione dell’evento “Gli imprenditor...
17.04.2019
Sport

Risse, accoltellamenti e poliziotti picchiati: Sabato notte agitato a Basilea

Quella tra sabato e domenica è stata una notte piuttosto agitata a Basilea: una rissa in un locale, descritto dal "baslerzeitung come un "club turco"...
15.04.2019
Svizzera