Opinioni, 03 aprile 2019

Mattia Melera: 76% di Carcerati stranieri, un dato che dovrebbero far riflettere!

La Lega dei Ticinesi è oramai da anni che parla di questo tema, eppure per la sinistra si è sempre trattato di “balle populiste” o espressioni di insensata xenofobia. Chi intende imporre con saccenza l’immigrazione di massa come modello di progresso e benessere, questa volta deve però fare i conti con i dati nudi e crudi, presentati dall’ufficio federale di statistica (UST). Dallo studio (presentato anche su Ticinolibero in data 5.02.2019) emerge infatti che ben il 76% dei detenuti è composto da stranieri. Più precisamente, questo dato percentuale è composto da un 31% di stranieri domiciliati nel nostro paese ed un restante 45% di stranieri residenti all’estero.

Si tratta quindi di percentuali che permettono tranquillamente di asfaltare il falso mito del “devono entrare tutti”, difeso da un numero sempre più sparuto di ingenui.
Il popolo svizzero, per la maggior parte ben conscio di questa problematica, si era espresso in modo favorevole all’iniziativa per l’espulsione dei criminali stranieri, voluta per rispedire al mittente coloro i quali vedono la Svizzera come il paese del bengodi per il crimine.
Eppure, in molte occasioni traspare assai palesemente come il volere del popolo sia stato (nuovamente) calpestato, in nome dei soliti accordi internazionali e del buonismo di alcuni magistrati dell’area rossa.

Certo, occorre analizzare caso per caso e procedere con cautela, eppure troppo spesso si legge di sentenze al limite dell’assurdo che vanno a graziare chi meriterebbe un ritorno immediato al proprio paese. Tale buonismo, oltre a mettere a rischio la sicurezza pubblica, risulta essere discriminatorio verso quegli stranieri (la buona maggioranza) che hanno deciso di venire in Svizzera per costruirsi un futuro e contribuire alla sana crescita del paese.
I dati sono chiari e provengono da fonte certa, per cui vien da chiedersi se la sinistra oserà ancora ostacolare l’espulsione dei criminali stranieri.

Mattia Melera
Candidato al Gran Consiglio, lista 14, numero 85
Consigliere comunale Lega Arbedo-Castione

Guarda anche 

In Svizzera ci sarebbero 400 mafiosi, "piattaforma logistica ideale nel cuore dell'Europa"

Stando al domenicale "NZZ am Sonntag", la quale cita esperti italiani di criminalità organizzata, in Svizzera ci sarebbero circa 20 cellule mafiose compo...
27.07.2020
Svizzera

Il primo d'agosto della Lega si sposta su Internet

Un primo d'agosto... social. La Lega dei Ticinesi, riprendendo lo slogan "distanti, ma vicini", non organizzerà la consueta festa del primo d'ago...
24.07.2020
Ticino

"Un altro balzello per centauri e ciclisti? No grazie!"

Il Consiglio federale ha deciso che a partire dall'anno prossimo i comuni avranno la facoltà di riscuotere tasse di parcheggio anche per scooter e motociclette...
15.07.2020
Ticino

"Violento e non integrato?! Venga accompagnato subito fuori dalla Svizzera!"

*Mozione al Governo di Boris Bignasca e confirmatari.  È chiaro che il processo di integrazione da parte sua non è mai avvenuto, a tal punto c...
14.07.2020
Ticino