Svizzera, 01 aprile 2019

Ueli Maurer critica l'UDC, "bisogna presentare alternative non solo dire di no"

Dopo aver subito diverse sconfitte alle urne, il consigliere federale dell'Udc Ueli Maurer invita il suo partito a fare di più. "Ora ci sentiamo troppo a nostro agio, la nostra gente non sta facendo abbastanza", ha detto una settimana dopo la sconfitta elettorale a Zurigo.

"Ho notato una certa superficialità", ha criticato l'ex leader del partito e attuale presidente della Confederazione in un'intervista al "SonntagsBlick". Spetta ora al partito prendere le misure appropriate. Tutta la direzione della sezione di Zurigo ha già annunciato le sue dimissioni venerdì.

Il ministro delle finanze è convinto che l'UDC possa vincere solo le elezioni sui suoi argomenti preferiti, come l'UE, gli stranieri o le tasse. È convinto che dire "no" non sia abbastanza. Ciò che è fondamentale è che il partito possa giustificare con precisione il suo rifiuto e presentare alternative, cosa che al momento non starebbe facendo a sufficienza, secondo lui.

Secondo Ueli Maurer, la vittoria dei partiti ecologisti alle elezioni di Zurigo non dovrebbe portare il suo partito a cambiare linea. L'UDC non deve soccombere a questa mania per il clima, "sarebbe completamente implausibile".

Il presidente della Confederazione non vuole essere il prestanome del suo partito alle elezioni. "Ho una funzione diversa", ha spiegato. Andrà ad alcuni eventi, ma non può fare campagna per l'UDC. Infine, ha anche confermato la sua intenzione di candidarsi di nuovo al Consiglio federale il prossimo dicembre.

Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera

Il marito della "zingaraccia" che ha minacciato Salvini: "Ho rubato sì, ma agli svizzeri"

"A Salvini andrebbe tirato un proiettile in testa" è il proposito poco amichevole, ripreso da "Il Giornale", di una zingara residente in Italia...
04.08.2019
Mondo