Svizzera, 18 marzo 2019

Video porno e contenuti neonazi nel gruppo WhatsApp, nei guai alcuni studenti delle medie

Si mandavano video pornografici, foto e video che incitano alla violenza, dichiarazioni discriminanti e radicali.  Il tutto su un gruppo WhatsApp che – come riporta il 20 Minuten – si chiamava “FC NSDAP”, l’acronimo di Nationalsozialistische Deutsche Arbeiterpartei”, il partito nazionalsocialista di Adolf Hitler.

Una quindicina di minorenni zurighesi, quasi tutti di terza media, rischiano di finire nei guai per i contenuti trasmessi in quel gruppo tra amici.

I contenuti, infatti, potrebbero avere rilevanza penale. La scuola – fa sapere il portale – ha informato le famiglie dei ragazzi coinvolti e con la collaborazione della Polizia cantonale di Zurigo ha confiscato i cellulari ai ragazzi. Il gruppo era arrivato ad avere quasi 200 membri, tra cui alcuni neonazi.

Tra i file ritrovati dagli agenti di polizia ci sarebbero anche immagini pedopornografiche, video di zoofilia e propaganda ISIS.

Guarda anche 

Iva riscossa illegalmente sul canone, ogni famiglia riceverà 50 franchi indietro

L'eccedenza dell'IVA riscossa illegalmente sul canone radiotelevisivo tra il 2010 e il 2015 dovrà essere rimborsata. Il Consiglio federale propone di versa...
18.04.2019
Svizzera

Uccise un portoghese per un portatile, 3,5 anni di carcere e espulsione. Il complice potrebbe scamparla per aver assunto farmaci

Il tribunale penale di Basilea-Città ha condannato giovedì un cittadino spagnolo a 3,5 anni di carcere commutato in misura stazionaria per aver partecipato ...
18.04.2019
Svizzera

Lucerna, allenatore di calcio giovanile filmava i bambini nudi negli spogliatoi

Un allenatore di calcio giovanile ha filmato i bambini che allenava nudi negli spogliatoi della piscina. I fatti hanno avuto luogo da novembre 2017 a dicembre 2018, ha af...
18.04.2019
Svizzera

Pagare 50 franchi ogni volta che si va al pronto soccorso? Se ne discute in Parlamento

Lo scorso anno, la Commissione del Consiglio nazionale per la sicurezza sociale e la sanità pubblica (CSSS) ha approvato due iniziative parlamentari volte a render...
18.04.2019
Svizzera