Svizzera, 28 febbraio 2019

Il "banchiere svizzero gilet giallo" che fa furore in Francia

La telecamera si avvicina all'uomo e chiede: "Sei svizzero?" "Sì, ma mi sto curando," ribatte. Questa scena apre una ripresa video di 2 minuti e 30, girato la scorsa settimana a Ginevra quando i gilet gialli hanno manifestato davanti alla sede dell'Onu. In pochi giorni il video dell'uomo, diventato nel frattempo “il banchiere svizzero gilet giallo”, è diventato virale in Francia con centinaia di migliaia di visualizzazioni.

L'intervistato inizia esprimendo tutto il suo sostegno al movimento francese. E non usar mezzi termini: "Non ci piace la violenza della polizia che ti sta uccidendo. È un orrore eh, un orrore. Ci sono persone che muoiono, mascelle spezzate, occhi trafitti, mani strappate. È uno stato di guerra civile."

Una minoranza che controlla il mondo

Quindi inizia la sua dimostrazione, descrivendo un mondo "sovrabbondante di tutto". Ma, continua, "c'è una piccola minoranza che pianifica la scarsità, che per malizia, per stupidità o per eccesso di potere, organizza la scarsità per controllare il mondo. Quando potremmo vivere tutti bene."

Il "banchiere svizzero" ha però una soluzione al problema. "Si dovrebbe prelevare una microtassa, una nanotassa, una briciola su tutte le creazioni monetarie e i flussi finanziari, potremmo fare a meno di tutte le dichiarazioni dei redditi. (...) Il mondo intero potrebbe vivere prelevando questa briciola."

Commenti molto positivi

Ognuno penserà cosa vuole da questo argomento. Ma questo discorso seduce un sacco di gilet gialli in Francia. Il video è stato condiviso da diversi account estremamente popolari sui social francesi. Si contano su ognuna decine se non centinaia di migliaia di visualizzazioni, e i commenti sono in stragrande maggioranza positivi, se non entusiasti.

Ma chi è questo svizzero, che non viene identificato nel video? Come riferisce lematin, l'uomo in verità non è un banchiere, ma è l'economista e politico indipendente François de Siebenthal, che era una delle personalità dietro l'iniziativa "moneta intera" o un forte sostenitore della RBI, il reddito di base incondizionato. E ora sarebbe intenzionato, insieme ad altri, a lanciare un'altra iniziativa popolare per introdurre, a livello, svizzero l'idea di una microtassa su ogni transazione finanziaria.

Guarda anche 

Cantiamo Sottovoce, precursore di Internet e YouTube

Superata con slancio la boa del Cinquantesimo, il Gruppo Cantiamo Sottovoce prosegue il suo cammino alla ricerca del piacere di cantare insiem...
18.08.2019
Ticino

Per Cassis la Svizzera non è una priorità: grazie PLR!

“Non mi sentirete mai dire Switzerland first”. Chi ha pronunciato questa frase? Il manager straniero di una multinazionale? Un soldatino o una soldatina del P...
05.08.2019
Svizzera

Cassis: "Da me non sentirete mai dire che la Svizzera viene per prima"

"Da me non sentirete mai dire Switzerland First": lo afferma il consigliere federale Ignazio Cassis in un intervista pubblicata domenica dal SonntagsBlick, seco...
05.08.2019
Svizzera

Il marito della "zingaraccia" che ha minacciato Salvini: "Ho rubato sì, ma agli svizzeri"

"A Salvini andrebbe tirato un proiettile in testa" è il proposito poco amichevole, ripreso da "Il Giornale", di una zingara residente in Italia...
04.08.2019
Mondo