Mondo, 28 febbraio 2019

Battaglia nei cieli del Kashmir, tensione alle stelle tra India e Pakistan

Aumenta la tensione tra India e Pakistan dopo l’incursione aerea di martedi, quando velivoli dell’Aeronautica Indiana hanno condotto un attacco preventivo nel Kashmir pakistano, bombardando posizioni di guerriglieri appartenenti all’organizzazione terroristica Jaish-e-Mohammed nei pressi di Balakot, circa 50 chilometri a nord di Abbottabad non molto lontano dal confine con la regione contesa del Jammu-e-Kashmir. 

Nella mattinata di oggi due caccia indiani ed uno pakistano sono stati abbattuti nei cieli della regione contesa del Kashmir in quella che ormai sembra una guerra a tutti gli effetti tra le due potenze nucleari asiatiche.

Secondo quanto riferisce il portale rt.com i due caccia indiani abbattuti sarebbero stati impegnati in azioni di bombardamento dei covi di Jaish-e-Mohammed mentre il caccia pakistano, scoperto a violare lo spazio aero indiano sul Kashmir, sarebbe stato coinvolto in un tentativo di colpire installazioni militari sul lato indiano della LoC, la Line of Control che separa la regione contesa nelle rispettive zone di controllo tra India e Pakistan.

In una conferenza stampa il direttore generale dell’Ispr (Inter Service Public Relation) pakistano ha confermato che l’Aeronautica di Islamabad ha abbattuto due caccia e parallelamente ha ammesso l’attività di bombardamento di posizioni militari in territorio indiano.

“L’azione intrapresa era di autodifesa, non rivendichiamo nessuna vittoria. Il modo in cui scegliamo i bersagli è volto a che non ci sia nessun danno collaterale, il messaggio sottinteso è che, nonostante le nostre capacità, guardiamo verso la pace”.

I due velivoli abbattuti sarebbero precipitati rispettivamente in territorio indiano e pakistano e due piloti,  come si può notare dalle immagini rilasciate dai media, sarebbero stati catturati.

Il Kashmir è solo uno dei territori di confine che da decenni sono al centro delle rivendicazioni che vedono protagonisti India, Pakistan e Cina.

Dal secondo dopoguerra India e Pakistan hanno combattuto 4 guerre di cui 3 nella regione del Kashmir e si sono adoperate con successo per raggiungere la capacità nucleare attuale. Si stima infatti vi siano negli arsenali delle due potenze circa 250 testate complessivamente, abbastanza per la totale distruzione di entrambi i Paesi.

Soprattutto per questo si teme che l’attacco di stamane, il primo che ha violato lo spazio aereo pakistano dal 1971, possa portare a una escalation dagli esiti non determinabili e possibilmente catastrofici.

Guarda anche 

Il ricatto di Erdogan

Mentre l’esercito siriano avanza nella provincia di Idlib, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan minaccia l’Europa: “Ci avete pro...
29.02.2020
Mondo

Macron vuole guidare l’Europa, partendo dalla bomba atomica

La Francia e la Difesa europea. Un rapporto complesso su cui Emmanuel Macron vuole imporre il proprio sigillo. Da sempre l’Eliseo ha l’obiettivo di guidare il...
10.02.2020
Mondo

Sri Lanka, dipendente dell'ambasciata svizzera arrestata

La polizia dello Sri Lanka ha arrestato un'impiegata srilankese dell'ambasciata svizzera a Colombo lunedì. In precedenza, quest'ultima aveva sostenuto ...
16.12.2019
Svizzera

Fondazione Umanitaria Arcobaleno: dal Ticino verso il mondo per ridare colore e speranza

La Fondazione Umanitaria Arcobaleno (FUA) con sede a Lugano e presieduta da Siegfried Alberton, opera in India e Nepal e ha come scopo di ridare colore a vite ingrigite d...
18.11.2019
Ticino