Ticino, 27 febbraio 2019

Frontaliere esulta per uno stipendio di 3'200 franchi, ma il contratto collettivo dice altro. Quadri: "Intanto i giovani ticinesi vanno in disoccupazione"

Sta diventando virale sul web il post scritto da un frontaliere nel quale esulta per aver trovato lavoro come grafico, dopo cinque mesi di ricerche, in Svizzera. Una gioia che il giovane 20enne ha faticato a trattenere.

"Dopo una prova – scrive – mi hanno fatto un contratto di tre mesi a tremiladuecento franchi lordi. Dopo mi faranno un permesso G e in base al mio rendimento probabilmente il mio stipendio aumenterà. Lasciando perdere il fatto che a 20 anni tutti quei soldi in Italia non me li darà mai nessuno, secondo voi è una corretta retribuzione al di là di tutto?". Il contratto collettivo di lavoro Syndicom per le industrie grafiche prevede per chi non è qualificato un minimo di 3'800 franchi, per aumentare a 4'500 nel caso in cui il dipendente fosse qualificato al quinto anno di apprendistato.

La risposta al giovane, quindi, è negativa. "Intanto – scrive Lorenzo Quadri su Facebook – i ticinesi che hanno la stessa formazione vanno in disoccupazione e in assistenza. Che nessuno ci venga a raccontare la fregnaccia che non si trovano giovani grafici in Ticino".

Il Consigliere Nazionale leghista "ringrazia il triciclo PPD-PLR e PS che ha affossato la preferenza indigena votata dal popolo per questo nuovo frontaliere che lavorerà al posto di un ticinese". "Con la preferenza indigena – conclude – in vigore, questo permesso G mai sarebbe stato rilasciato. Ricordarsene il 7 aprile...".

Guarda anche 

Danneggiamenti nel Gambarogno: arrestate due persone

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che il 17.05.2019 sono stati arrestati un 35enne cittadino svizzero e una 35enne cittadina italiana entrambi resid...
21.05.2019
Ticino

Direttore delle scuole elementari di Arbedo a processo per favoreggiamento

ARBEBO – Avrebbe informato un docente prima degli inquirenti dopo aver parlato con la madre di un allievo che ne denunciava i comportamenti. Per questo motivo &ndas...
21.05.2019
Ticino

Cornaredo si rifà il look: il futuro è sintetico

Sarà in erba sintetica il futuro del polo sportivo e degli eventi di Cornaredo. Come anticipato dal Corriere del Ticino, la Città di Lugano opterà pe...
21.05.2019
Ticino

CimaNorma, un dolce e tradizionale sguardo al futuro

Lunedì, 20 maggio 2019, alle ore 10.30 presso la sala Vinoteca del Ristorante Ciani a Lugano, le società Cima Norma SA e Domani Food SA si sono riunite dava...
20.05.2019
Ticino