Svizzera, 26 febbraio 2019

Nonnismo su una recluta ticinese a Emmen, per la giustizia militare è non luogo a procedere

Non luogo a procedere. È questa la decisione del giudice istruttore militare sulla procedura d’inchiesta che coinvolgeva due sottoufficiali dell’Esercito, accusati di aver lanciato lo scorso settembre degli oggetti rotondi (poi rivelatosi essere noci) ai danni di una recluta ticinese.

Il portavoce dell’Esercito ha spiegato a Ticinonews
che, dopo aver appurato che tutte le parti in causa erano d’accordo sul “gioco” e dopo l’analisi delle prove, ci sono gli estremi per dare seguito alla procedura.

Contattato dalla RSI, il padre delle recluta ticinese si è detto “soddisfatto perché l’Esercito ha dovuto applicare l’esercizio della trasparenza”.

Guarda anche 

Basilea, 75enne pugnala bimbo di sette anni dopo scuola. Morto il piccolo

Grave fatto di sangue a Basilea, poco prima delle 12:30. Un bambino di sette anni che stava tornando da scuola è stato aggredito da una donna 75enne mentre cammina...
21.03.2019
Svizzera

"Disoccupazione dei frontalieri: L'assalto alla diligenza elvetica è già cominciato. La Lega non ci sta!"

Con un comunicato trasmesso poco fa ai media la Lega dei Ticinesi manifesta la sua contrarierà all'ipotesi che sia la Svizzera a dover pagare le indennit&agrav...
21.03.2019
Svizzera

12enne condivide video violenti su WhatsApp, la polizia va a prenderlo a scuola (senza dire niente ai genitori)

Da un amico, un dodicenne del canton Zurigo aveva ricevuto due video violenti. Attraverso l'applicazione Whatsapp gli aveva inviato video di corpi tagliati. Senza pen...
21.03.2019
Svizzera

Clima, un liceo ha obbligato i suoi studenti a scioperare

Come molti altri giovani in Svizzera, migliaia di studenti e studenti sono scesi in piazza lo scorso venerdì nel cantone di Berna per chiedere politiche efficaci i...
21.03.2019
Svizzera
x