Mondo, 25 febbraio 2019

Aggredito a colpi di spada in pieno giorno a Parigi

È una scena di violenza inaudita quella avvenuta in pieno giorno sabato a Parigi. Verso le 6 del pomeriggio, un uomo è stato attaccato e gravemente ferito da una dozzina di aggressori armati di coltelli e spade. Secondo i testimoni, gli aggressori erano sulla quarantina, come lo era la vittima, un uomo di 41 anni che viveva nella parte orientale di Parigi.

Sanguinante, l'uomo è riuscito a rifugiarsi in un ristorante. “Stava sanguinando molto dai fianchi e alle braccia” racconta una cameriera del ristorante al “Parisien”, che riporta la vicenda. L'uomo ha poi preso un coltello ed è andato in cantina. "Quando sono arrivati i soccorsi, l'uomo era sotto shock. Nel frattempo, era stato medicato dallo staff del ristorante, ma le sue ferite sembravano molto gravi”, riferisce un'altra
fonte al quotidiano francese.

La vittima dell'aggressione è piuttosto conosciuta nel quartiere, in particolare per i suoi legami con l'estremismo islamico, legami che hanno portato le autorità francesi a schedare l'uomo come “fichè S”, la schedatura per le persone potenziali pericoli per la sicurezza pubblica. Tuttavia, al momento non sarebbe possibile collegare i precedenti della vittima e le sue convinzioni all'aggressione. Questo dovrà essere determinato dall'inchiesta in corso.

Da notare che già all'inizio della giornata, una donna stava camminando nel quartiere armata con una spada. È disarmata dai passanti prima di essere imbarcata dagli agenti di polizia e secondo testimoni conosceva il'uomo aggredito più tardi.  

Guarda anche 

Scalpore in Svezia per la prima presentatrice TV con il velo islamico

Da diversi giorni i telespettatori della televisione pubblica svedese SVT si sono visti presentare l'attualità da Cheyma Moufid, una giovane musulmana che indo...
21.03.2019
Mondo

Divieto del burqa, tocca al Parlamento decidere

Il Parlamento si dovrà esprimere prossimamente in merito a un divieto nazionale del burqa. Il Consiglio federale si oppone a tale misura e chiede di respingere que...
15.03.2019
Svizzera

La Danimarca vuole vietare i finanziamenti di moschee e centri islamici con fondi dall'estero

Una nuova proposta di legge del governo danese e del Partito popolare danese (destra nazionale) vuole vietare a governi e autorità straniere di finanziare comunit&...
14.03.2019
Mondo

Consigliera comunale porta il velo islamico, non può partecipare alle sedute

La consigliera comunale del comune di Meyrin, nel canton Ginevra, Sabine Tiguemounine (nella foto) ha presenziato ai dibattiti del Consiglio comunale di martedì se...
13.03.2019
Svizzera
x