Mondo, 16 febbraio 2019

Le scuole francesi sostituiranno "padre" e "madre" con "genitore 1" e "genitore 2"

Le scuole francesi stanno per sostituire le parole "madre" e "padre" con "genitore 1" e "genitore 2" secondo una legge approvata all'inizio di questa settimana, riferisce il Daily Telegraph.

Secondo l'emendamento, i nuovi termini neutrali rispetto al genere sostituiranno la tradizionale formulazione specifica di genere nelle pratiche burocratiche.

Diversi deputati conservatori hanno condannato la legislazione, ricordando che la maggioranza delle famiglie rimane di tipo tradizionale. Secondo loro inoltre la nuova formulazione indebolisce i concetti di base della famiglia.

Il deputato conservatore, per esempio, Fabien Di Filippo ha condannato il disegno di legge come un esempio di "ideologia spaventosa, che in nome dell'egualitarismo senza limiti promuove la rimozione di punti di riferimento, compresi quelli riguardanti la famiglia".

I conservatori non sono stati gli
unici a criticare la nuova misura. Anche organizzazioni liberali, come l'AFDH, l'associazione francese che sostiene genitori dello stesso sesso, hanno sottolineato che il linguaggio proposto non è perfetto, perché i numeri 1 e 2 implicano che un genitore è in qualche modo più importante dell'altro.

Il disegno di legge può ancora essere fermato dal Senato, che è dominato da parlamentari di destra, scrive The Telegraph. Ciò invierà la legislazione all'Assemblea nazionale per eventuali emendamenti e una lettura finale.

L'idea di sostituire "madre" e "padre" con "genitori 1 e 2" è apparsa per la prima volta durante i dibattiti per una legge del 2013 che legalizzava il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Successivamente, singole città hanno adottato la lingua, come Parigi che si è unita a diverse altre lo scorso anno.

Guarda anche 

Sempre più anziani sono costretti a lasciare la Svizzera

Molti pensionati svizzeri non riescono più ad arrivare a fine mese nemmeno con l’AVS e le prestazioni complementari (PC). Stanchi di vivere contando ogni cen...
23.04.2024
Svizzera

Un ristoratore truffa la Confederazione per 250'000 franchi e rischia l'espulsione

Il proprietario di un ristorante di Lucerna è riuscito a incassare 250'000 franchi tramite aiuti Covid. L'uomo, un 53enne italiano, a partire da marzo 2020...
23.04.2024
Svizzera

Gobbi: “L’aviazione militare, bene prezioso per il Ticino”

Il Museo Militare Forte Mondascia di Biasca ha organizzato venerdì un incontro con i piloti militari ticinesi della Forze Aeree svizzere per dedicare loro uffic...
22.04.2024
Ticino

Una follia tutta spagnola: Clasico e Liga decisi da un gol fantasma. Per non pagare la FIFA…

MADRID (Spagna) – Quella che si è appena chiusa resterà una settimana difficilmente dimenticabile per i tifosi del Real Madrid. Mercoledì, infa...
22.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto