Opinioni, 22 gennaio 2019

Lukas Bernasconi - Il candidato socialista rinnega l’appartenenza al partito!

Elezione giudice di pace circolo Lugano Ovest. La verità nascosta!

La consegna del materiale di voto per le prossime elezioni del giudice di pace per il circolo di Lugano Ovest ha riservato una sorpresa politicamente rilevante. Il candidato del partito socialista non ha indicato il suo partito di appartenenza. Una mossa che tradisce la paura di presentarsi in modo trasparente davanti agli elettori.

A mio modo di vedere si tratta di una scorrettezza, una grave mancanza. Gli elettori devono sapere chi sono le persone che potrebbero votare e l’appartenenza politica è certamente un’informazione importante per inquadrare un candidato.

Al momento della presentazione dei candidati al Cantone, il nostro ordinamento prevede sul formulario che sia indicata la lista di chi inoltra la proposta. Nel caso di Lugano il PS ha proposto il sindacalista Martinotti, braccio destro dell’On. Ghisletta, per il circolo di Lugano Ovest. Il partito socialista è uscito con un comunicato ufficiale ripreso, da Ticinonews (vedi foto), per “lanciare” la campagna dei propri beniamini.

Ma allora perché rinnegare la propria appartenenza politica sul materiale di voto? La risposta è facile facile, per mera opportunità e chi se ne frega se all’elettore viene nascosta la verità. No, così non va bene! Chi vota ha il diritto di sapere chi sono i candidati e soprattutto a quale partito appartengono. Nel caso di Martinotti i legami con la sinistra sono strettissimi così come il suo impegno in ambito sindacale: è il presidente del sindacato VPOD. Segretario del PS di Lugano, nel 2015 si è candidato sempre per il PS al Gran Consiglio. Insomma un militante socialista DOC che però adesso nasconde la propria corrente di pensiero nel tentativo di raccogliere più voti. Spero vivamente che questo modo di porsi di fronte agli elettori non venga premiato in quanto, chi si candida ad un posto di Giudice di Pace deve essere innanzitutto trasparente al 100%.

Lukas Bernasconi
Vice Capogruppo in Consiglio comunale a Lugano - Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Danimarca, quando la sinistra fa retromarcia sull'immigrazione e vince le elezioni

La Danimarca, in ambito politologico, è da tempo sinonimo di “modello scandinavo”. Quello assicurato ai punti di vista di chi ritiene che non poss...
07.06.2019
Mondo

Elezioni europee, nella città tedesca di Duisburg islamisti al 36%

Quanto avevamo previsto – e non c’era bisogno di essere il Mago Otelma per formulare previsioni di questo tipo… - si sta puntualmente avverando. In Eur...
03.06.2019
Mondo

Elezioni regionali in Italia, il Piemonte passa al centrodestra

Da oggi il canton Ticino confinerà con due regioni italiane entrambe governate dal centrodestra. Alle elezioni regionali in Piemonte, il candidato di Forza Italia ...
30.05.2019
Mondo

Elezioni UE: Le Pen, Farage, Salvini e Orban con il vento in poppa. Avanzano nazionalisti e ecologisti, giù i centristi pro-UE

I tre giorni delle elezioni del Parlamento europeo si sono conclusi domenica e i risultati mostrano una crescita notevoli dei partiti di destra e euroscettici e delle for...
27.05.2019
Mondo